Frammento di Ellie Wade

Titolo: Frammento
Autore: Ellie Wade
Genere: Contemporary Romance, Autoconclusivo
Narrazione: Prima persona, pov alternati
Data di pubblicazione: 12 Luglio 2019
Editore: Hope Edizioni
Trama: Cosa succede quando qualcosa di terribile riesce a distruggerti?
Diventi un frammento di te stessa.

Campbell Stevens è all’ultimo anno di liceo, è sempre stata una studentessa modello ed è sulla strada giusta per realizzare tutti i suoi sogni.
Ma per perdere tutto basta una sera…
Immersa nell’incubo di un’esperienza traumatica che non riesce a superare, Campbell decide di rinunciare all’amore e di vivere da sola e senza coinvolgimenti sentimentali, almeno finché non si imbatte in Deacon Montgomery, un vigile del fuoco di Chicago. Più lei lo respinge, più lui diventa ostinato nel cercare di conquistarla.

La vita ha ridotto a pezzi Campbell, riuscirà Deacon ad aiutarla a rimettere insieme tutti i frammenti? O lei è destinata a restare danneggiata per sempre?

Suddenly

Un vigile del fuoco, una ragazza a pezzi e come sfondo la città del vento: Chicago.
Chi non conosce la famosa serie TV che ha come protagonisti i pompieri ed è ambientata in questa città? Capirete bene che per me è stato davvero impossibile resistere al richiamo di Frammento.
Leggendo la trama ho capito che dovevo assolutamente conoscere la storia di Campbell e Deacon e capire se il mio debole per questi uomini fosse solo televisivo o anche cartaceo.
Ma prima di arrivare a parlare di loro due, è giusto capire chi è Campbell Stevens, e cosa le è successo.

Ultimo anno di liceo, vacanze di primavera. Cam, e la sua amica Lexy, si trovano in vacanza in Messico.
Sono felici di passare insieme questo breve periodo di riposo e festeggiare gli ultimi mesi di scuola prima di dividersi.
Lexy è una ragazza disinibita ed egocentrica, esasperante ed espansiva che ama il divertimento.
Cam, tra le due, è sempre stata quella più riservata, introversa, studiosa e dedita a raggiungere i propri obiettivi: la classica bella ragazza della porta accanto.
Si trovano in un locale per passare la serata quando Lexy incontra un ragazzo carino e, come suo solito, in men che non si dica, sparisce assieme a lui, lasciando Cam da sola al bar.

Sarà proprio questa sera – e ciò che succederà – a cambiare per sempre Campbell, facendola diventare l’ombra di se stessa, distruggendo la fiducia in se stessa, l’amor proprio e la sua autostima.
Campbell si ritroverà dilaniata dalla situazione, e da quel momento non riuscirà più a rimettere insieme i frammenti della propria anima.

“La persona che ero quando sono arrivata in Messico se n’è andata, e non tornerà mai più. Tutto ciò che avevo di bello in me mi è stato strappato con violenza. Non so come troverò la forza di superarlo. Forse non ci riuscirò mai.”

Da cinque anni la ragazza vive a Chicago, si è laureata e lavora come barista in un locale. Durante questo periodo si è costruita muri invalicabili attorno al cuore e regole ferree da seguire con gli uomini: mai farsi coinvolgere sentimentalmente, chiarire sin da subito che sarà solo sesso e solo a casa propria ma, soprattutto, a decidere il tipo di relazione sarà lei.
L’unica àncora nella sua vita è Claire, la sua migliore amica da cinque anni, che è anche l’unica persona al mondo a sapere cosa le è successo realmente in Messico.

Un giorno come un altro, davanti al suo caffè preferito, Cam incrocia lo sguardo di un uomo bellissimo e si sente subito attratta da lui, cosa che la fa cadere in uno stato di terrore improvviso.

Il sorriso giocoso, gli occhi scintillanti e il bel viso dell’uomo, le hanno ricordato quella notte maledetta.
Non avere controllo sul proprio corpo, sulle reazioni che un bel ragazzo le provoca, manda Cam in crisi così scappa via da lui, cercando di tenere a freno l’attacco di panico imminente.

“Il dolore, le difese, l’isolamento, la sopravvivenza, il controllo e l’indifferenza, sono la mia realtà. Se rimango distaccata, posso andare avanti a vivere. Se non ci tengo, non sarò ferita. Vorrei essere normale. Mi piacerebbe avere una normale relazione, amare ed essere amata e accettare quell’amore. Voglio amare senza la paura paralizzante di essere ferita, ma purtroppo per me le due cose vanno di pari passo.”

Deacon Montgomery era andato a prendere il caffè per tutta la squadra dei vigili del fuoco quando ha incontrato una ragazza bellissima, terrorizzata da lui.
Non era mai successo che una sconosciuta provasse questo a causa sua, e lo sguardo di dolore negli occhi della ragazza lo colpisce così tanto da rimanergli impresso nella mente per giorni.
Sogna di poterla rivedere, ma non conosce nemmeno il suo nome. Come può riuscire a trovarla?

Il destino spesso ci mette lo zampino e – grazie al compleanno di uno dei membri della squadra di Deacon – tutti i ragazzi andranno a festeggiare in un nuovo locale poco distante dalla stazione,.

Proprio lì, il ragazzo, troverà la bella sconosciuta di qualche giorno prima e proverà a parlarci, a capire, ma nulla sembra riuscire a toglierle quello sguardo.
Si deve rassegnare al suo silenzio anche se percepisce che potrebbe esserci qualcosa tra di loro?

Sarà sempre il destino, o meglio il festeggiato, a permettere a Deacon di rivedere Cam, ma anche questa volta lei scapperà da lui?
Una sfida a un gioco di società potrebbe essere la soluzione, una scommessa tra Cam e Deacon: chi vincerà, deciderà cosa fare.
Il giovane uomo non è disposto a perdere e farà di tutto per vincere un appuntamento con la ragazza. Ma il passato di lei permetterà ad entrambi di essere felici? O sarà un ostacolo insormontabile?

«Che tipo di vita è quella vissuta nella paura? Quello non è vivere, Cam. È esistere.»
«No, Deacon. È sopravvivere.»

Frammento è un libro che racconta la storia di una ragazza che ha subito uno dei peggiori dolori al mondo, che si è vista portare via tutto in una notte e che, con il tempo, deve reimparare ad amare se stessa. Cam non riesce a superare ciò che le è successo, si colpevolizza per una decisione sbagliata, e impedisce a chiunque di avvicinarsi a lei. È infatti convinta di non aver nulla da dare in cambio.
Grazie all’uomo, alla sua pazienza ed alla sua comprensione, Cam imparerà da zero ad amarsi, ad amare il mondo e la compagnia altrui, a capire che non è sola e che provare dei sentimenti non porta solo dolore, e che fidarsi non significa necessariamente soffrire.

Deacon è l’esempio del ragazzo buono. Fa un lavoro in cui rischia la vita per aiutare sconosciuti, è solare e paziente, deciso quando serve ma anche tremendamente dolce. È quel tipo di persona che riesce a farti sentire subito accettato, quasi come se fossi di famiglia.
Con Cam sarà un ragazzo d’oro, e, proprio questo suo comportamento, ha alleggerito momenti tesi e difficili da leggere, cosa che ho apprezzato molto.

Il personaggio di Cam, al contrario, ha suscitato in me emozioni contrastanti.
Quello che ha passato è orribile, non avere nessuno accanto ha reso solo tutto più complicato, ma ci sono stati momenti in cui non ho apprezzato per nulla il suo comportamento nei confronti di Deacon o il suo autosabotarsi.
Però non posso giudicarla, né voglio farlo.

«…perché non ti concedi una possibilità di essere felice? È ora di finirla, ti prego, smettila di punirti per qualcosa che non è stata colpa tua. Smettila di fare la martire. Ti voglio troppo bene per continuare a guardarti sabotare la tua felicità.»

Ellie Wade ha scritto un libro che erroneamente pensavo fosse facile da leggere, leggero, ma così non è stato. Ho dovuto più volte interrompere la lettura per la troppa malinconia che mi trasmettevano le sue parole, staccarmi dalle pagine e circondarmi di momenti felici, perché di felicità tra le pagine ce n’è poca fino a più di metà libro.

Ho apprezzato il finale insolito, gli scorci futuri e la possibilità di leggere il cambiamento della protagonista a distanza di mesi.
Deacon è stato la luce in questo libro, la felicità, non solo per Cam, ma ha salvato anche me mentre leggevo Frammento.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *