Senza difese

Senza difese di J.D Robb

Senza difese

Titolo: Senza difese
Serie: Eve Dallas #1
Autore: J.D Robb
Genere: Romantic Suspense
Narrazione: Terza persona
Tipo di finale: Chiuso
Numero di pagine: 314
Data di pubblicazione: 11 Giugno 2020
Editore: Leggereditore
Trama: New York, anno 2058.
Cresciuta e educata dall’uomo che l’aveva trovata quando era solo una bambina, Eve Dallas è una detective della squadra omicidi molto abile e intelligente. Dopo dieci anni di carriera, si trova a indagare su una serie di delitti in cui le vittime, tutte donne, vengono uccise con un’arma ormai fuori legge. L’indiziato numero uno è un miliardario affascinante e ambiguo, uno dei pochissimi collezionisti di armi antiche della città. Sebbene la passione non rispetti le regole della logica, Eve è consapevole che soccombere al fascino di un uomo che conosce appena potrebbe essere molto pericoloso…

Temi trattati - Spoiler Senza difese

Omicidio, indagini, ricatti, sesso a pagamento, prostituzione, corruzione.

[riduci]

Vi piacciono le indagini poliziesche? Avete un debole per le protagoniste indipendenti e testarde? Per i ricatti e gli omicidi?
Leggendo Senza difese vi ritroverete ad affrontare tutto questo, ma non solo. Primo volume di una serie di cinquanta libri – e sì, lo so, cinquanta??? – J.D Robb, che altri non è che Nora Roberts, ci accompagna nella vita del tenente della polizia di New York, Eve Dallas, e nell’indagine di omicidio che sta seguendo.

Ma prima che continui, vi chiedo: come vi immaginate il 2058? J.D Robb se l’è immaginato senza armi da fuoco. Strano, vero? Un mondo decisamente irrealistico al momento, ma che non sarebbe totalmente un male, almeno secondo il mio parere.

Ma torniamo al libro. Quando Eva viene chiamata su una scena del crimine non si aspetta sicuramente di trovarsi di fronte ad una scena così macabra e piena d’odio. Fin da subito è chiaro che si tratta di un omicidio con motivazione personale: il modo in cui è stata trovata la vittima e com’è strata uccisa comunicano proprio questo. E, la vittima, altri non è che la nipote di uno dei Senatori del Governo. Già per questo motivo il caso deve rimanere riservato e, come se non bastasse, la ragazza, per vivere, aveva scelto il mesiere più vecchio del mondo: la prostituzione.

Viveva in un condominio di lusso, pagava ogni settimana trattamenti di bellezza al centro estetico, e amava il sesso. Motivo per cui non avrebbe mai preso come cliente un uomo qualsiasi, ma solo il meglio, l’èlite della società. La sua lista dei clienti è piena di nomi importanti, di politici e imprenditori, persone di spicco con tutto da perdere. A far capire ad Eve che dietro l’omicidio non ci fosse un killer senza alcun legame, però, è stato il modo in cui è stata trovata la vittima. Nuda, posizionata come se fosse su una croce, a cui sono stati sparati tre colpi di pistola, ritrovata poi sulla scena del crimine, tra le gambe della vittima.
Già, una pistola. Un’arma bandita dalla legge da cui non è possibile risalire al proprietario perché comprata al mercato nero. Solo che questo omicidio non si rivelerà l’unico.

Altre due prostitute verranno trovate uccise, e il caso si complicherà ancora di più quando Eve inizierà a indagare su un potenziale sospettato, Roarke, per poi esserne terribilmente attratta.
Ma qual è il ruolo di Roarke in tutta questa faccenda? Riuscirà Eve a risolvere il caso e permettere alle tre famiglie di trovare la pace, trovando il killer?

Senza difese è il primo libro che leggo di quest’autrice. Avevo già sentito parlare di lei, ma non mi sono mai azzardata a iniziare qualcosa di suo. Poi, quando mi è stato chiesto di partecipare all’evento – e soprattutto quando mi è stato confermato che ci fosse una componente romance, perché io senza romance faccio fatica a leggere – mi ci sono buttata. E, posso ammetterlo, Senza difese è un libro che mi è piaciuto molto.
La trama così fitta e intricata permette al lettore di scoprire gli indizi del caso assieme ad Eve, ma non andare mai troppo oltre. Sì, i punti di domanda ci sono, e a volte ho avuto la sensazione di avere indovinato il nome dell’omicida, ma poi veniva alla luce qualcosa di nuovo, e mi ritrovavo nuovamente in balìa degli eventi.

Eve è un personaggio dalle mille sfaccettature, che nasconde molto di sé dietro al suo lavoro. Vive per essere un tenente, ma è anche una donna con dei sogni, per quanto cerchi di respingerli. Ha momenti di debolezza come ogni persona, ma non può permettersi di mostrarli. Quando è con Roarke, però, quella sua fragilità viene a galla, sconvolgendola, facendo sì che cerchi di respingerla in ogni modo, perché ammettere di aver bisogno di lui è pericoloso per una donna nella sua posizione. Soprattutto, con un passato come il suo, che ha influito su tutte le sue scelte di vita. Un passato che non vuole ricordare, ma che non riesce a smettere di perseguitarla.

Ammetto di non essere entrata in empatia con nessuno dei personaggi, ma questo non ha appesantito la mia lettura. Al contrario, mi ha permesso di non essere condizionata dalle emozioni dei protagonisti, e quindi godermi con più lucidità Senza difese. Spero solo, nel prossimo volume, di percepire maggiormente il legame nato tra Eve e Roarke, giusto per aggiungere più pepe alla storia e catturare totalmente la mia attenzione.

Copia ARC inviata dalla Casa Editrice in cambio di una recensione onesta e sincera.

Acquista Senza difese QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *