Il corridore di Parker Williams

Titolo: Il corridore
Serie: Stand Alone
Autore: Parker Williams
Titolo originale: Runner
Genere
: Contemporary Romance, LGBTQ, Gay Romance
Narrazione:
Prima persona, Pov maschile (Matt Bowers)
Pagine: 198
Tipo di finale: Concluso
Data di pubblicazione: 25 Giugno 2019
Editore: Dreamspinner Press

Trama: A sedici anni, Matt Bowers è vittima del crudele tradimento di qualcuno di cui avrebbe dovuto potersi fidare. Ridotto all’ombra di se stesso, deve combattere contro un disturbo ossessivo-compulsivo e la sindrome da stress post traumatico. Vive in un terrore costante, in esilio dal mondo. Dopo aver acquistato un remoto lotto di terra, pensa di aver trovato il luogo perfetto in cui nascondersi e ritrovare un po’ di pace.

Per dieci anni, resta aggrappato a questo senso di tranquillità, finché uno sconosciuto non decide di mettersi a correre proprio davanti alla sua casa. Quell’intruso sgradito fa la sua comparsa ogni giorno, sconvolgendo la sua vita organizzata nei più minimi dettagli. Matt si rivolge allo sceriffo della città, ma questi si rifiuta di aiutarlo: dopotutto, il corridore non sta facendo niente di male. Col tempo, dopo aver goffamente rotto il ghiaccio con lui, Matt comincia ad accettare la sua presenza. Ma un giorno l’uomo non passa. La sua assenza manda di nuovo nel caos il mondo di Matt, che sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua vita.

Carissimi Colours, sono così felice di poter consigliare la lettura di questo splendido romanzo contemporaneo LGBTQ dal titolo Il corridore, scritto da Parker Williams e pubblicato in Italia grazie a Dreamspinner Press.
Leggendo la trama ero veramente molto curiosa e mi aspettavo di certo una storia un po’ complessa e sofferta, soprattutto per quanto riguarda il protagonista. Eppure, non solo sono rimasta affascinata e sbalordita da questo romanzo, ma posso affermare che è senza dubbio uno dei miglior Gay Romance che io abbia mai letto.

Il protagonista e narratore della storia è Matt Bowers, un uomo con un passato segnato da un trauma. Vive isolato dal resto della città, in una casa in cima alla collina e si rifiuta di vedere chiunque, inclusi suo fratello minore Clay e sua madre. Coltiva il cibo nel suo orto, adora fare giardinaggio e coltivare meticolosamente piante selezionate e si fa consegnare la spesa e tutte le provviste a distanza di sicurezza per poi andare a recuperarle quando è sicuro che non ci sia nessuno nei paraggi.
Con un salto nel passato, lui stesso racconta cosa gli successe, cosa scatenò in lui il disturbo ossessivo-compulsivo di toccare ogni singolo oggetto che fa parte della sua vita e della sua casa e cosa lo ha portato a vivere come un recluso in una prigione d’oro che lui stesso si è costruito.

Da quando era avvenuto quello a cui la maggior parte delle persone si riferiva come a “l’incidente”, provavo il bisogno di stare da solo, di stare il più lontano possibile dagli altri. Quell’incidente aveva mandato in frantumi il mio mondo, e ora non potevo che cercare disperatamente di tenerlo incollato insieme. Era per questo che la familiarità era diventata una cosa così importante per me.

All’età di sedici anni, un adolescente con tanti sogni e con un animo buono, Matt subì un grave trauma. Gentile e generoso, Matt non rifiuta di accompagnare a casa, uno dei suoi professori con l’auto in panne.
Purtroppo, però, quando Matt si rende conto di dove lo ha condotto il professore è ormai troppo tardi e non può fare inversione di rotta. Ciò che accadde come potete dedurre, cari Colours, è per il protagonista un’esperienza negativa che lo ha segnato profondamente. Lo ha ridotto a un guscio vuoto e dominato solo dalla paura. Assillato dagli incubi notturni, Matt è sprofondato sempre di più nell’abisso.

Non c’è da meravigliarsi se Matt è andato completamente fuori di testa, quando uno sconosciuto continua a correre sulla strada di fronte alla sua proprietà. La legge, però, non può fare assolutamente niente per vietare all’uomo di correre proprio in quel posto. Solo dopo sei mesi è riuscito ad accettare in qualche modo la sua presenza, come se ormai facesse parte della sua routine quotidiana e spesso si ritrova ad osservarlo dalla finestra. Ma, quando l’uomo alza il braccio e lo saluta, manda tutto all’aria.

Matt chiama lo sceriffo, carica ricoperta da suo fratello Clay, per chiedergli di parlare con lo sconosciuto e farlo allontanare dalla sua proprietà. Clay è irremovibile e, stanco di vedere suo fratello sprofondare, con la minaccia di costringerlo ad andare in terapia tramite un giudice, lo provoca e lo obbliga a parlare con il corridore. Matt, inizialmente titubante, alla fine accetta. Cercherà di scoprire il nome del corridore sconosciuto, dopo averci parlato, e Clay proverà a trovare una soluzione che gli impedisca di passare davanti alla proprietà.

«Ti prego, Clay,» sussurrai, e la mia voce si spezzò. «Non farmelo fare.»
«Mi dispiace, Matt. Non lo sto facendo per farti soffrire. Voglio essere sicuro che stai bene, e questo è l’unico modo che conosco.»
«Ma non posso,» piagnucolai. Non aveva idea di quanto fosse difficile la sua richiesta… merda, la sua pretesa.

Avrà preso la decisione giusta? E se quest’uomo volesse fargli del male? Se invece questa decisione, fosse la mossa decisiva per uscire da quel baratro e tornare a vivere a pieno? Cari Colours dovete assolutamente leggere Il corridore e trovare tutte le risposte. Ma ora vi starete chiedendo… chi è quest’uomo misterioso che corre davanti alla casa di Matt?

Charlie Carver si è trasferito nella cittadina distante dalla casa di Matt un paio di anni prima e non conosce la sua storia. È uno scrittore di romanzi gay gialli e sta imparando a lavorare in biblioteca per poter sostituire la bibliotecaria, quando andrà in pensione. Ogni giorno e alla stessa ora, durante la sua corsa giornaliera, si ritrova a lanciare un’occhiata alla finestra dell’unica casa presente nella via. Incuriosito, quando finalmente trova l’uomo in giardino, non esita a fermarsi e a presentarsi dopo quella lunghissima attesa. Ma che cosa avrà fatto di sbagliato Charlie per far venire un attacco di panico a Matt e farlo fuggire a gambe levate al sicuro della sua casa?

Cari Colours, Il corridore è un libro che vi farà a pezzi il cuore, ma pagina dopo pagina ve lo rimetterà a posto. Il cammino per Matt e Charlie è lungo e in salita, ma entrambi sono disposti a correre i rischi, perché ne vale la pena. Sono due anime che si completano alla perfezione e sono entrambi talmente dolci, passionali, leali e corretti, che non posso in alcun modo scegliere fra i due, li ho amati entrambi in egual misura.

La penna di Parker Williams mi ha lasciata davvero con una gran voglia di leggere altro scritto da lui. Il corridore è un libro che affronta temi duri, come il tentato stupro, il disturbo ossessivo compulsivo e lo stress post traumatico, ma che sono affrontati divinamente dall’autore. Questo romanzo è pervaso dalla dolcezza e dalla sensibilità, ma anche da quel pizzico di ironia che non guasta mai. Più pagine leggevo, più non volevo in alcun modo fermarmi… e allo stesso tempo non volevo terminare il libro e lasciare Matt e Charlie.

«Non sono sicuro che tu sia pronto per qualcosa di più e, a essere sinceri, nemmeno io penso di esserlo. Non sei il genere di persona che si trascina in camera per una sveltina al primo incontro. Ti meriti di meglio. E voglio darti il meglio. Voglio darti il mio cuore, Matt, perché tra tutte le persone che ci sono su questa terra penso che sarebbe più al sicuro con te.»

La cosa che ho amato di più di Il corridore, oltre ai protagonisti? Vedere con i miei occhi la nascita e la crescita di questa bellissima coppia, leggere la maturazione dei personaggi. Ancor di più, ho amato leggere come si è evoluto tutto a distanza di un anno, e non all’interno dell’epilogo, ma prima. Non è una cosa comune, ma ne ho amato ogni secondo.
Il corridore è un Gay Romance che consiglio moltissimo a chiunque voglia leggere un libro pieno di dolcezza, di promesse, di amore che traspira in ogni pagina, in ogni azione, fatto e conversazione. Questa è una storia di sopravvivenza, di rinascita e soprattutto una storia d’amore con i fiocchi. La storia di Matt e Charlie infonde speranza e tantissimo amore, merita di essere letta. Non siete curiosi di conoscerla?

Ringrazio la Dreamspinner Press per aver fornito la copia ARC in cambio di un’onesta recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *