Un'altra prospettiva

Un’altra prospettiva di Annabelle Jacobs

Un'altra prospettiva

Titolo: Un’altra prospettiva
Serie: Stand Alone
Autore: Annabelle Jacobs
Titolo originale: Always Another Side
Genere: Contemporary Romance, LGBTQ, Gay Romance
Narrazione: Terza persona, alternati (Jack e Tyler)
Pagine: 218
Tipo di finale: Concluso
Data di pubblicazione: 16 Maggio 2020
Editore: Triskell Edizioni
Link per l’acquisto: https://amzn.to/2KAF1Bw

Trama: Ricominciare a quarant’anni non è certo facile per l’architetto paesaggista Jack Bowman. Il compagno di una vita l’ha ferito profondamente e, con l’autostima a pezzi dopo la rottura, gli ci vorrà del tempo prima di ricominciare a fidarsi.

Tyler Freeman è altrettanto sfortunato in fatto di relazioni. Passati i trentacinque anni, è ormai stufo di essere ingannato e vorrebbe solo incontrare una persona speciale. Quanto può essere difficile conoscere un uomo onesto, senza scheletri nell’armadio?

Un appuntamento al buio sembrerebbe il più classico dei cliché, ma si rivela essere la svolta che entrambi aspettavano. I due hanno molto in comune, incluso un rapporto finito nell’inganno, ma decidono di mettere da parte i problemi di fiducia pur di lasciarsi il passato alle spalle.

Tutto sembra andare per il meglio, ma una scoperta improvvisa potrebbe minacciare la loro felicità.

Scritto da Annabelle Jacobs e pubblicato da Triskell Edizioni, questo è un romanzo contemporaneo che narra una storia d’amore, di rinascita e di fiducia. Voi siete mai stati ad un appuntamento al buio? Personalmente no… ma ai due protagonisti di Un’altra prospettiva tocca una sorte diversa.

Jack ha compiuto da poco quarant’anni e si sente ormai vecchio e senza speranza. Da quando il suo compagno di lunga data ha messo fine alla loro relazione, l’uomo non ha più cercato nessuno. Si è buttato a capofitto nel lavoro ed è andato avanti per inerzia. Con il passare del tempo, però, la solitudine si fa sentire. 

«Perché mai dovrei voler vedere un estraneo per una chiacchierata?» Zena sembrava sul punto di prenderlo e strangolarlo. Era la sua migliore amica, si frequentavano sin dalle superiori e lo conosceva meglio di chiunque altro. 

Zena, la migliore amica di Jack, vorrebbe solo che l’uomo tornasse ad essere felice e che ricominciasse a uscire con qualcuno. Per questo invita l’amico ad un appuntamento al buio, in compagnia di altri amici, per fargli conoscere un uomo. Dopo aver insistito parecchio, anche se riluttante, Jack alla fine cede e accetta di conoscere Tyler.

Tyler è un uomo di trentasei anni, dall’aspetto un po’ nerd e che ha avuto la sua buona dose di delusioni. Grazie a degli amici in comune, Tyler si trova incastrato a partecipare a questo appuntamento al buio e incontrare Jack. 

Entrambi sono molto scettici all’idea e anche un po’ imbarazzati. Ma una cena di gruppo potrebbe renderla più piacevole. In fondo, non sono mica obbligati a piacersi per forza. Potrebbe semplicemente nascere una nuova amicizia. Vero? Eppure, quando i due uomini si incontrano per la prima volta, Tyler rimane affascinato dalla bellezza di Jack. E anche quest’ultimo, così contrario all’idea iniziale, non sembra essergli del tutto indifferente. 

Jack era bello e a prima vista sembrava un bravo ragazzo, ma cosa sapeva lui? Niente. Confidava che i suoi amici non avrebbero cercato di sistemarlo con un cogli*ne fatto e finito, ma se non voleva una replica dell’ultima relazione fallita, allora c’erano alcune cose che doveva scoprire subito e non poteva farlo con altre quattro persone presenti. 

La serata trascorre tranquilla e rilassata, e tra i due sembra esserci un certo interesse reciproco. Così, quando Jack propone a Tyler di riaccompagnarlo a casa, ne approfittano per passare del tempo da soli, fare conversazione e capire se potrebbero esserci altri incontri. 

Mettere le cose in chiaro fin dall’inizio ed essere sinceri l’uno con l’altro, sembra una buona idea per Jack. Oppure potrebbe distruggere qualsiasi speranza di rivedersi in futuro. O forse no? In fondo, la comunicazione è alla base di una relazione sana. Jack non è ancora pronto a buttarsi a capofitto in un nuovo rapporto, ma è pronto a conoscere Tyler e vedere dove li condurrà il futuro. Appuntamento dopo appuntamento, i due uomini scoprono di andare molto d’accordo e di piacersi. 

Entrambi hanno dei bagagli emotivi non indifferenti e Jack sicuramente è quello che è stato ferito di più. Basterà l’attrazione a far sbocciare quel sentimento tanto puro e viscerale che è l’amore? Cosa potrebbe accadere se il passato tornasse a bussare alle loro porte e a sconvolgere quel legame tanto fragile? 

Per scoprire cosa accadrà a Jack e Tyler, non vi resta che correre ad acquistare Un’altra prospettiva! Il loro è un cammino lento e lastricato da molti ostacoli. I due uomini sono molto cauti e temono di rimanere feriti nuovamente. In Un’altra prospettiva si percepisce benissimo il loro cauto percorso di rinascita, di riscoperta e, soprattutto, devono imparare di nuovo a fidarsi di un’altra persona. 

Aprire il proprio cuore e lasciare entrare qualcun altro dopo una relazione durata anni, non sarà per niente facile per Jack. E Tyler… be’ lui è un uomo dolcissimo e solare, ma nel corso della vita non ha avuto molta fortuna con gli uomini. 

Un’altra prospettiva è un Gay Romance molto scorrevole e piacevole. È la storia della crescita di due uomini, che poco per volta tornano a scoprire l’amore. La fragile relazione che nasce tra Jack e Tyler è dolce e procede passo dopo passo, nonostante i momenti piccanti non manchino.

Eppure Un’altra prospettiva è un libro slow burn, per la crescita dei sentimenti. Durante la lettura mi sono arrabbiata quando ho scoperto il passato di entrambi i protagonisti, ma questo mi ha aiutato a comprendere meglio la loro avversione iniziale a voler conoscere qualcuno. 

Tra i due protagonisti di Un’altra prospettiva mi è piaciuto molto di più Tyler, mi ci sono affezionata subito per il suo carattere, la sua dolcezza e passione. Con Jack, invece, all’inizio del libro, ho fatto un pochino più fatica a comprenderlo. Ma più andavo avanti e più sono riuscita ad apprezzarlo. 

Tra i personaggi secondari merita di essere menzionata Zena! Chi non vorrebbe una migliore amica come lei? Sempre pronta a sostenere Jack, ma anche cocciuta e determinata a vederlo di nuovo felice. E naturalmente, anche Aaron, il migliore amico di Tyler. È divertente, ironico e mi ha fatto sorridere per la sua lealtà e amicizia. Ammetto che mi piacerebbe molto poter leggere un libro su di lui. Magari in futuro?

«Andate a pranzo come due bravi vecchietti e non scomodarti a raccontarmi qualcosa, finché non ci sarà stato almeno uno scambio di liquidi.» Scoppiò a ridere quando lui lo spinse attraverso le porte dritto sotto la pioggia. 

Consiglio Un’altra prospettiva a chiunque voglia leggere una storia d’amore fra due uomini, che cresce in modo lento e progressivo. Il passato ci porta ad essere le persone che siamo oggi, ma non possiamo lasciar condizionare il nostro futuro in base a questo. Non siete d’accordo?

Ringrazio la Triskell Edizioni per aver fornito la copia ARC in cambio di una sincera ed onesta recensione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *