Tutto mi parla di noi

Tutto mi parla di noi di Canella

Tutto mi parla di noiTitolo: Tutto mi parla di noi 

Autore: Canella

Genere: Contemporary Romance (Autoconclusivo)
Narrazione:
Prima persona, POV alternati (Nicolas, Charlotte e Tommy)

Tipo di Finale: Concluso
Data di pubblicazione:
9 Dicembre 2019
Editore:
More Stories

Temi affrontati: Amicizia, Crisi Coniugale e Tradimento.

Editing: Impeccabile
Trama:

Dopo la nascita di Tommy, la vita sentimentale di Nicolas precipita.

Sofia, la moglie, è cambiata: le sue attenzioni sono tutte rivolte al figlio e lui si sente escluso.

Quando Tommy compie tre anni e inizia a frequentare l’asilo, Nicolas capisce che è giunto il momento di riappropriarsi del ruolo di padre, e inizia ad accompagnare Tommy a scuola tutte le mattine.

È lì che incontra Charlotte, casalinga e madre di Martina, una bambina che frequenta la stessa sezione del figlio.

Nicolas, turbato per i cambiamenti lavorativi e Charlotte, insoddisfatta dalla sua vita sentimentale, iniziano a parlare e confidarsi.

Con il tempo, inciampare è inevitabile.

Nicolas e Charlotte si baciano.

Nonostante per i loro cuori non sia stato un errore, decidono di restare solo buoni amici per non rischiare di distruggere le rispettive famiglie.

Ma mettere a tacere i sentimenti, quando sono intensi e profondi, non è affatto semplice…

La ragione prevarrà sull’istinto? O i sentimenti annienteranno la razionalità?

Ama ogni parte di me

Spesso l’amore ha bisogno di morire per rinascere. Spesso l’amore ha bisogno di rinascere per sopravvivere.

Così inizia il nuovo e ultimo romanzo di Marco Canella – ma anche solo Canella – edito More Stories con titolo “Tutto mi parla di noi”.

Quanto può durare un per sempre?

Questa è una di quelle domande che, durante la lettura, ci porremo più spesso.

O perlomeno, noi, insieme ai nostri protagonisti cercheremo una risposta tra le pagine di Tutto mi parla di noi.

Nicolas è un giovane padre, insoddisfatto dalla propria vita coniugale e dal proprio lavoro in fabbrica.

Infatti, da quando, è diventato il padre con la nascita di Tommy, il suo rapporto con la moglie Sofia, piano piano, si sta sgretolando.

Sofia, nei suoi confronti, è cambiata, le sue attenzioni sono interamente rivolte al figlioletto di tre anni e, ogni occasione è buona, per screditare Nicolas e metterlo in cattiva luce agli occhi del figlio.

Solo tre cose sono rimaste a Nicolas, tre cose che gli donano la gioia di vivere e illuminano le sue giornate ormai tetre e monotone.

La prima è senza dubbio è la presenza del figlio Tommy che, nonostante i suoi capricci, è il dono più bello che possa mai aver ricevuto, soprattutto da Sofia, la donna che avrebbe dovuto essere il suo “per sempre”.

Poi c’è la scrittura, Nicolas è uno scrittore di romance che però, ultimamente lo vede in un periodo di stallo, tra la routine quotidiana ed il lavoro, che non lo soddisfa a pieno, non riesce a trovare il tanto agognato lieto fine. Per uno scrittore romance questa è una grossa mancanza.

Infine c’è lei, Charlotte, la mamma di Martina, una compagna di scuola del piccolo Tommy.

Charlotte è la luce, un suo sorriso riesce a frantumare le nuvole e far splendere il sole.

Solo lei riesce a trasformare la smorfia sul mio viso in un sorriso. Lei mi sta tormentando l’animo, come non accadeva da tempo. Come non è mai accaduto. E la cosa mi intriga anche se mi spaventa. Charlotte è come una mela avvelenata che vorrei mordere anche se so che non dovrei. È come una calamita che attrae. È come…

L’attrazione tra i due è palese, sconvolgente.

Anche Charlotte sta attraversando un momento di crisi della sua vita coniugale, . Suo marito Andrea, è, infatti, più interessato a godersi le partite alla tv, piuttosto che a dedicarsi a lei e alla loro bambina.

Ogni mattina, nel tragitto auto-scuola e scuola-auto, Nicolas e Charlotte condividono momenti unici, si confortano, si aprono, condividono passioni e desideri.

Trovano fuori dalle mura domestiche quello che l’altra metà dovrebbe condividere con loro.

Diventano amici, confidenti e…

Com’è strana la vita… ho sempre avuto tante amiche ma mai nessuna di loro è riuscita ad abbattere le mie barriere come ha fatto lei, in pochi giorni. A Charlotte racconterei ogni cosa di me, non mi vergogno e non mi pongo limiti. È come se ci conoscessimo da sempre. Il destino me l’ha fatta incontrare in un periodo difficile della mia vita. La mia situazione famigliare sta precipitando di pari passo con quella lavorativa. Lei e Tommy sono i soli che riescono a farmi vedere il sole che continua a splendere dietro le nubi.

Qual è il confine tra una forte amicizia e una passione travolgente?

I suoi occhi, verdi come smeraldi, mi rapiscono il cuore ogni volta che ho il privilegio di poterli osservare da vicino. Emanano una luce intensa, chissà se si accendono solo per me. Sarebbe bello, ma non voglio illudermi. Anche perché non ha senso illudersi visto che siamo entrambi sposati. Siamo buoni amici. Solo e soltanto buoni amici. Lo ripeto più volte per non scordarlo. Ripeterlo mi fa sentire meno in colpa visto che i sentimenti sembrano volersi ribellare alla razionalità. 

Tutto mi parla di noi

Un loro semplice bacio si trasforma in una tempesta emozionale che li sconvolge e li fa riflettere sulla loro esistenza e sul vero senso della felicità.

Dove uno è sconvolto, spaventato, disperato e pronto alla fuga, l’altra è consapevole, viva e accesa come una fiamma che da tempo non divampa più.

Due modi diversi di vivere le stesse esperienze.

Uomo e donna.

Buio e Luce.

Tempesta e Sole.

Le similitudini con la natura e gli eventi naturali sono ricorrenti e capaci di rendere a pieno il senso di quello che vivono e vedono con i loro occhi i nostri due protagonisti.

Il sole è la creazione più bella di Madre Natura. Il sole è positività, rappresenta il lato bello della vita. Nicolas è il sole. Perciò Nicolas è il lato bello della vita. E io ho bisogno di vederlo, perché vederlo mi fa stare bene. La giornata non potrebbe cominciare meglio.

Nicolas e Charlotte sono reali, veri, come potrebbe essere ognuno di noi e con noi, condividono la loro quotidianità.

Fino a che punto potrebbero sacrificare la felicità della loro famiglia a discapito della loro?

Marco Canella, tra le pagine di Tutto parla di noi, ci permette di riflettere su un tema attuale e sempre più frequente: la crisi di coppia.

Due coppie di coniugi assenti, non più complici e troppo distanti per riuscire a risanare quella spaccatura che, una volta lesa sembra ormai diventata irreparabile.

Con il suo stile delicato e la sua innata sensibilità, Canella, ci fa riflettere, ci coinvolge e sconvolge in un romanzo dolce e romantico.

 

  • Cercate una storia dolce e romantica.
  • Adorate lo stile di Canella e siete curiose di scoprire l’evoluzione di queste due coppie.
  • Non vi fate sconvolgere dai tradimenti ma coinvolgere dai sentimenti.

 

Se siete arrivate fino a qui con la curiosità della scoperta o forse della ricerca della felicità, non dovete farvi scappare Tutto parla di noi.

D’amore ci si ammala, ma è solo senza amore che si muore.

Io l’ho adorato.

Buona Lettura

Prezzo: Vedi su Amazon.it

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *