The darkest king

The darkest king di Gena Showalter

The darkest king

Titolo: The darkest king
Serie: I Signori degli Inferi #15, Autoconclusivo
Autore: Gena Showalter
Genere: Paranormal Romance
Narrazione
: Terza persona
Tipo di finale: Chiuso
Numero di pagine: 365
Data di pubblicazione: 1 Luglio 2020
Editore: eLit Suspense

Trama: Maledetto da una strega vendicativa, William L’oscuro, se mai si innamorerà verrà ucciso dalla donna che gli ruberà il cuore. L’unica speranza di redenzione è un libro in codice: decifrarlo significa spezzare la maledizione. William è così condannato a una serie di avventure di una notte… fino a quando non incontrerà l’unica donna in grado di liberarlo. Sunday “Sunny” Lane è una creatura mitica, uno degli ultimi unicorni mutaforma, lavora nell’ombra come crittoanalista, sempre in fuga da bracconieri e collezionisti decisi a impossessarsi del suo corno. William la rapisce e la tiene prigioniera all’inferno. Più i due si conoscono, però, più in Sunny diventano forti sia la brama del suo tocco che il desiderio di ucciderlo. Quale dei due prevarrà? E chi dei due cederà per primo?

William L’Oscuro – detto il Mandrillo – ha finalmente avuto il suo Happy Ending. William è il personaggio che, fin dai primi libri della serie, ha conquistato i cuori di numerose lettrici, oltre che di tantissimi personaggi femminili. So che molti lettori sono rimasti basiti dalla scelta dell’autrice di non mettere insieme Will e Gillian, ma personalmente ne sono stata felice. Il romanzo dedicato a Gillian – il precedente volume della serie – mostra perfettamente quanto i due siano legati, ma che tra loro non ci sarebbe mai potuto essere nulla di diverso da una vera e sincera amicizia. E quindi, dopo che Gill ha trovato il suo lieto fine, è arrivato il momento di leggere la storia di William, un protagonista che ancora adesso non riesco a decidere se ho apprezzato oppure odiato.

Partiamo, però, da un punto fondamentale della storia. William ha un soprannome molto particolare, che deriva proprio da questa sua bruttissima abitudine di saltare da un letto all’altro di creature soprannaturali femminili sconosciute. Per secoli ha sedotto una donna diversa ogni notte – a volte anche due o tre contemporaneamente – e non si è mai fatto problemi a nascondere questa cosa. Le sue conquiste sono un vanto, lui non ha bisogno di alcun legame. Quello che tutti sanno è che Will è stato maledetto da una strega, e che la donna di cui si innamorerà – la sua compagna – sarà colei che lo ucciderà.

Lui non ha mai smesso di cercare qualcuno in grado di decifrare il codice segreto con cui è stata scritta la maledizione, ma nessuno sembrava in grado di farlo. Finché non riceve una soffiata da una delle compagne dei suoi amici, e così la sua strada incrocia quella di Sunday Lane, un’esperta di codici, che potrebbe essere l’unica in grado di aiutarlo a tradurre il segreto per spezzare la maledizione.  Apparentemente, ottenere il suo aiuto sembra un gioco da ragazzi, ma sin dal primo momento le cose tra loro non vanno come pianificato e William si rende conto di avere a che fare con una creatura scaltra e astuta. Così decide di rapirla.

La terrà con sé negli Inferi per due settimane. Lei tradurrà il codice, poi sarà libera di andare. In cambio Will, ucciderà tutti i bracconieri che le danno la caccia per impossessarsi del suo corno magico di unicorno mutaforma.
All’apparenza questa collaborazione conviene ad entrambi, ma nessuno dei due è stato totalmente onesto l’una con l’altro riguardo le proprie intenzioni. Durante queste due settimane verranno a galla segreti importanti e verità celate per anni, e un desiderio impossibile da negare li legherà sempre di più. Cedere significa perdere, ma è davvero una sconfitta quando potresti aver trovato l’unica persona in grado di completarti e renderti felice per l’eternità?

Chi ama i Paranormal Romance non può non leggere i libri di Gena Showalter. La storia di William, così come quella di molti dei Signori degli Inferi, è ricca di colpi di scena, passione e desiderio di vendetta. Non c’è un vero e proprio instant – love tra i protagonisti, ma basta davvero poco per far sì che tra i due si formi un vero e profondo legame. The darkest king, a differenza di molti dei precedenti volumi, è concentrato esclusivamente su Will e Sunny. Le coppie che abbiamo amato nei volumi passati appaiono brevemente, lasciando campo libero ai nostri protagonisti.

Se da un lato questa scelta dell’autrice mi è piaciuta molto perché ci ha dato la possibilità di conoscere appieno William e Sunday, dall’altro mi ha lasciata basita soprattutto per quello che è stato il rapporto Will – Gillian. Mi sarei aspettata qualcosa di più riguardo loro due e il loro passato, l’incontro tra Gill e William, o l’incontro della donna con Sunny.

A proposito di Sunny. Questa donna mi ha sconvolta. Davvero. Mi sono sempre immaginata gli unicorni come creature buone e un po’ stupide, innocenti ed egocentriche. In realtà Sunny è ben diversa. Una parte di lei è altruista e gentile, premurosa e dolce. L’altra… la lascio scoprire a voi, perché sono sicura vi sconvolgerà com’è successo a me. Esattamente come ha sconvolto anche William.

Il carattere della donna è una delle cose che più colpisce e intriga il Principe degli Inferi.
Sono consapevole che il suo caratterino volubile sia difficile da digerire – ed in acuni momenti l’avrei strozzata davvero – ma è la compagna perfetta per uno come William, che si annoia facilmente ed è sempre alla ricerca di nuove distrazioni. Posso affermare che Sunny non può essere descritta come una persona monotona o mite. Solo leggendo The darkest king capirete davvero cosa intendo.

Ora, però, passiamo all’uomo che ha rapito la nostra attenzione dai primi libri della serie: William.
Sarò sincera, mi aspettavo una storia diversa. Pensavo di conoscere Will, di aver capito almeno una parte della sua natura e carattere, ma così non è stato. Il William scherzoso ed egocentrico è sempre presente, ma sotto l’apparenza c’è così tanto che è inutile parlarne, è qualcosa che dovrete scoprire da soli leggendo The darkest king.

Questo libro è sicuramente più corposo degli altri della serie e Gena Showalter non si è di certo risparmiata, ma la storia è talmente accattivante e ricca di accadimenti che non è mai pesante o noiosa. In alcuni punti ho trovato la narrazione leggermente più lenta, ma i numerosi dialoghi e battibecchi tra i due protagonisti hanno fatto sì che la storia si riprendesse in fretta.

Sinceramente non posso che consigliarvi di leggere questa serie, di scoprire ogni personaggio e, soprattutto, di non lasciarvi spaventare dalla mole di volumi, perché si divorano e creano dipendenza. In più, ogni singolo protagonista di questa serie ha una storia particolare. Come si può resistere a Dee e Dei, combattenti leggendari posseduti da demoni, angeli guerrieri, arpie e… tantissimo altro? Leggete The darkest king e, soprattutto, recuperate l’intera serie di Gena Showalter!

Copia ARC inviata gratuitamente dalla Casa Editrice in cambio di una recensione onesta e sincera.
Acquista The darkest king di Gena Showalter QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *