Scritto nelle cicatrici

Scritto nelle cicatrici di Adriana Locke

Scritto nelle cicatriciTitolo: Scritto nelle cicatrici

Titolo Originale: Written in the scars

Autore: Adriana Locke

Genere: Contemporary Romance (Autoconclusivo)
Narrazione
: Prima persona, POV alternati (Ty e Elin)

Tipo di Finale: Concluso

Temi Affrontati: Seconde possibilità, aborto e crisi coniugale

Editing: Impeccabile
Data di pubblicazione
: 31 gennaio 2020
Editore
: Hope Edizioni
Trama:

Innamorarsi è facile.
Smettere di amarsi è invece la cosa più difficile del mondo.
E per Elin e Ty Whitt è semplicemente impossibile.
La prima volta che la star locale del basket le aveva sorriso, Elin si era sentita perduta. Era stato così facile innamorarsi dell’eroe della città, il ragazzo dai capelli neri, dal sorriso affascinante, e dal fisico forte e atletico.
Dopo migliaia di sorrisi assonnati, di vagabondaggi senza meta lungo le strade di campagna e di cigolii della porta sul retro di casa, Elin e Ty si scontrano con la dura realtà.

Innamorarsi era stata decisamente la parte più facile, vedere quell’amore andare a pezzi, però, era inaccettabile.
Tra lacrime, ripensamenti, ricordi di una vita costruita insieme, e consigli da parte di un amico saggio, il mondo va avanti.
Quando Ty torna a casa, determinato a rimettere di nuovo insieme la sua famiglia, Elin è combattuta tra il timore dei litigi del passato e la possibilità di un nuovo inizio.

Quello è l’uomo che possiede il suo cuore, l’uomo che ama più di ogni altra cosa, ma è anche l’unica persona al mondo che può causarle il dolore più grande.
La vita non è sempre facile e l’amore richiede molto coraggio. Solo imparando dagli errori del passato, scritti sulle cicatrici di entrambi, Ty ed Elin potranno decidere se dare o no un’altra possibilità al loro amore.

Per tutti quelli che hanno amato tanto profondamente da avere delle cicatrici.

Esistono libri che fanno sognare, altri fanno sperare, altri ancora volare con la mente in luoghi sconfinati a tratti angusti o perché no, alcuni, fanno anche eccitare.

Il libro di cui vi parlerò oggi non solo racchiude tra le sue pagine ciò che ho appena elencato ma avrà anche la capacità di farvi rinascere, rinascere, com’è successo ai nostri due protagonisti.

Quando ho avuto, grazie alla Hope edizioni, nel mio Kindle Scritto nelle cicatrici di Adriana Locke, sapevo che avrei sofferto, avrei pianto e avrei imprecato ma, quello che però non mi aspettavo era che avrei ricominciato a respirare, a sperare, a vivere.

Durante la lettura le note di Vasco Rossi inconsapevolmente mi hanno fatto compagnia e consiglio anche a voi di lasciare le sue parole in sottofondo.

Siete pronte a ricominciare a Vivere?

Elin e Tyler Whitt sono una coppia all’apparenza perfetta: innamorati sin da quando erano solo due ragazzini ed ora giovani sposi.

Ty è sempre stato orgoglioso del poter prendersi cura della moglie, ma quando, subisce un grave infortunio sul lavoro e sostenere le spese diventa sempre più difficile, qualcosa dentro di sé inizia a rompersi.

Elin è un’insegnante e con il suo unico stipendio, dopo l’infortunio di Ty, pagare le bollette e le cure per l’infertilità a cui si sta sottoponendo diventa impossibile.

Il loro legame che, fino a prima dell’infortunio, sembrava indistruttibile, ora, a causa di una serie di problemi troppo grossi da sostenere, inizia ad intaccare le fondamenta, riducendo quella piccola fortezza in tanti piccoli pezzi troppo spezzati per poterli rimettere insieme.

L’amore crea le fondamenta del matrimonio, i muri di una vita condivisa sono costruiti con la fiducia, la lealtà e il rispetto. Una volta che vengono abbattuti, non rimane in piedi più nulla. Lo amo, ma è evidente che non è sufficiente.

Cosa accade quando anche l’ultimo pezzo si frantuma?

Rimani ed affronti il problema o molli tutto e scappi?

La seconda e più semplice scelta, è quella che fa Ty, fuggire, allontanarsi dalla donna che ama per quarantatré giorni.

Quarantatré giorni, isolato dal mondo, lontano dalla sua casa e dalla donna che ha sempre amato, la donna che in quarantatré giorni, ha vissuto una delle peggiori esperienze che potrebbe vivere una donna. Una donna che oggi ha solo uno scopo: sopravvivere.

Al suo ritorno Ty è pronto a combattere, a ricostruire i pezzi di quello che sembrava irrimediabilmente rotto. (La nostra relazione – Vasco Rossi)

Può l’amore passare sopra al dolore, all’abbandono, alla disperazione e alla perdita?

La risposta a questa domanda la troverete tra le pagine di Scritto nelle cicatrici, attraverso i due POV alternati di Elin e Ty entreremo nella loro vita, nella loro quotidianità, nella loro relazione facendola diventare anche un po’ la nostra.

Scritto nelle cicatrici

Ho adorato la determinazione di Ty nel voler riconquistare la donna che ama. È un uomo spezzato, pieno di cicatrici e dolore ma è anche un uomo innamorato e disposto a tutto pur di riappropriarsi del  proprio posto nel mondo o meglio accanto a Elin.

«Non puoi aspettarti che una relazione si sviluppi in base all’amore che provi all’inizio. Lo fa perché continui a lavorarci fino alla fine.» Si toglie gli occhiali e sorride. «Il tuo cuore avrà più cicatrici della tua schiena quando arriverai alla fine della tua vita, se vivrai nel modo giusto.»

Anche Elin è determinata, determinata a sopravvivere oltre Ty, la solitudine e l’abbandono l’hanno resa una sopravvissuta, il dolore provato in quei quarantatré giorni è qualcosa che non si dimentica e, non avere l’unico uomo che abbia mai amato al suo fianco l’ha incattivita ma allo stesso tempo resa più forte.

Non piangerò Non qui Non di fronte all’uomo che assomiglia troppo alla persona di cui mi ero follemente innamorata. Ma non è più lui. Accidenti, non sono nemmeno sicura di chi sia io, ultimamente. Solo che insieme siamo troppo diversi, troppo instabili per funzionare.

Fortunatamente nella loro vita sono sempre stati circondati da personaggi che non sono solo degli amici con cui potersi divertire nei momenti goliardici ma anche solide spalle su cui piangere e abili consiglieri nei momenti di estrema incertezza: Lindsey, Jiggs ma soprattutto Cord, sono elementi fondamentali.

La storia di quest’ultimo mi ha spezzato il cuore, ho pianto per lui, è il migliore amico che ognuno di noi dovrebbe avere.

Lui, da oggi, sale sul podio dei miei BF librosi preferiti.

Onore al merito per Adriana Locke e ovviamente per la Hope Edizioni che ha portato in Italia questa storia.

Se qualcuno mi chiedesse che tipo di storia è Scritto nelle cicatrici, risponderei dicendo che, è una storia di rinascita, rinascita di un amore troppo grosso per essere vissuto. È una storia d’amore, di riscoperta e di redenzione.

Le azioni di Ty, non sono mai state il risultato della perdita dell’amore nei confronti di Elin ma, la consapevolezza di amarla troppo e del non esserne all’altezza.

Ty desidera essere l’uomo che sua moglie si merita ma, così facendo si è assunto il rischio più grande, quello di perderla.

«Sei tutto per me, Elin. Tu sei la mia amante, la mia migliore amica, la mia partner in tutto, e un giorno la madre dei miei figli.» Il mio petto è squassato dai singhiozzi. Non riesco nemmeno più a vedere Ty; tutto è confuso, una visione annebbiata di colori e forme sfocate. «Se mi porti via te, mi porti via tutto. Non capisci?» dice, abbastanza forte da superare il mio pianto. «Sei tutto per me, Elin Whitt. Sei tutto il mio mondo.»

Consiglio Scritto nelle cicatrici?

 

  • Adorate le storie d’amore sulle seconde possibilità tormentate, complicate, difficili ma pregne di sentimenti ed emozioni capaci di farvi ridere e piangere allo stesso tempo.
  • Siete attratte dai personaggi spezzati, feriti, ricoperti da cicatrici che non solo deturpano il cuore ma soprattutto segnano l’anima.

«Lo sai, è meglio avere una cicatrice che un livido.» «Davvero? Perché?» «I lividi vanno via, Tyler. Le cicatrici restano per dimostrare che ti sei dato da fare nella vita. Che hai vissuto Che hai lottato Che hai amato.»

  • Cercate un libro che non vi farà viaggiare su bianche e soffici nuvole, Scritto nelle cicatrici vi terrà con i piedi ben piantati per terra: reale, coraggioso, rischioso e passionale. Vi farà desiderare di abbracciare la persona che avete accanto, quella che amate e via ama incondizionatamente e ringraziare chiunque ci sia in alto nel cielo per averlo messo nella vostra vita.

Ognuno di noi, nella vita dovrebbe leggere almeno una volta Scritto nelle cicatrici per me, entra di diritto tra i miei indimenticabili.

«Non proverai a baciarmi o altro, vero?» mi stuzzica. «Perché conosco quello sguardo nei tuoi occhi, Tyler Whitt.» «Solo se me lo chiedi.» Le faccio l’occhiolino, apro la portiera del pick-up e la guardo salire. Prima di richiuderla, mi chino verso di lei e le sussurro all’orecchio. «Ehi, E.» «Sì?» «Per favore, chiedimelo.»

Buona Lettura.

Un Beso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *