Pia salva la situazione

Pia salva la situazione di Thea Harrison

Pia salva la situazione

Titolo: Pia salva la situazione
Serie: Razze Antiche #6.6, Autoconclusivo
Autore: Thea Harrison
Genere: Paranormal Romance
Narrazione
: Terza persona
Tipo di finale: Chiuso
Data di pubblicazione: 3 Dicembre 2019
Editore: Triskell Edizioni
Trama: In questa storia delle Razze Antiche, due compagni affrontano la loro sfida più mortale: loro stessi…

Il giovane figlio magico di Pia e Dragos, Liam (Fagiolino), sta crescendo a un ritmo senza precedenti e, come se ciò non bastasse, mostra capacità magiche sconosciute e imprevedibili. Per proteggerlo, i genitori preoccupati decidono di trasferirsi a nord dello stato di New York.
Sia Dragos che Pia apprezzano l’idea di lasciarsi alle spalle la città. Finalmente hanno lo spazio per soddisfare il loro lato wyr e Liam può crescere in sicurezza. È una boccata d’aria fresca – letteralmente – ma la loro situazione idilliaca viene distrutta quando Dragos resta ferito in un bizzarro incidente.

Privato della memoria e dell’influenza calmante di Pia, non rimane nulla a trattenere il lato più oscuro di Dragos. E per rimettere insieme la famiglia e salvare il compagno, Pia deve affrontare la più potente minaccia nella storia delle Razze Antiche.
Ci vorrà più di un penny per riuscirci…

E se l’uomo che amate più della vostra vita, il padre di vostro figlio, perdesse la memoria e non ricordasse più nulla?

Sempre più decisi all’idea di trasferirsi nella villa in campagna, Pia e Dragos stanno facendo dei lavori di ristrutturazione per renderla più confortevole per Pia, ma non solo.
L’idea è quella di avere sempre vicino anche alcune delle sentinelle, motivo per cui i lavori di ristrutturazione sono più consistenti e più lunghi del previsto.
Durante alcune esplosioni controllate, però, la situazione precipita e Dragos – con altri due uomini – rimane bloccato sotto massi e rocce, rimanendo ferito.
Pia, preoccupatissima, corre a dare una mano nella rimozione dei massi, ma quando finalmente Dragos riesce a liberarsi – nella sua forma wyr di drago – succede l’impensabile: attacca Pia, la sua compagna.

Sconvolta, la donna non riesce a capacitarsi di quello che è successo, ma non è disposta ad arrendersi. Non importa che Dragos non si ricordi nulla, lei riuscirà a fargli tornare la memoria e riavere suo marito accanto.
Ma è davvero così semplice? Basterà trovare Dragos – volato via dopo l’incidente – e parlargli per rimettere insieme i pezzi mancanti?
E se dovesse far innamorare nuovamente di sé il drago, sarà capace di riuscirci? Oppure lo perderà per sempre?

Pia salva la situazione è una novella che non avrei mai pensato di leggere. Dall’inizio di questa serie – dal primo libro proprio su Pia e Dragos – abbiamo sempre saputo che quando un wyr si accoppia è per la vita. Ecco perché, quando Dragos ha ammesso di non ricordarsi di Pia né provare qualcosa per lei, io ne sono rimasta davvero sconvolta. Nella mia testa si sono accavallate troppe domande, alcune delle quali sono state: Ma ora, quindi, non sono più compagni? Dragos può rincominciare una nuova vita senza la sua compagna?

Sono consapevole, ma anche felice, che Thea Harrison sia un’autrice che ama il lieto fine e non vuole assolutamente distruggere la coppia cardine di questa serie, ma cavolo se m’è preso un colpo durante la lettura.
Forse questa novella meritava un libro più corposo, proprio perché affronta un argomento spinoso e mi sarebbe piaciuto leggere di più sulla lotta interiore di Dragos contro l’altro se stesso, così come sui gesti e le azioni intraprese per recuperare i ricordi. Insomma, sarebbe stato sicuramente meno rapido e più doloroso, ma sono sicura che ne sarebbe valsa la pena.

Con questo non sto dicendo che l’autrice abbia gestito male le cose, ma solo che mi sarebbe piaciuto leggere una storia invece di una piccola parentesi.
Ad ogni modo vi consiglio, ovviamente, di leggere Pia salva la situazione, perché a fine libro troverete una sorpresa che preannuncia la prossima novella, una sorpresa che mi ha lasciata interdetta per qualche istante!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *