Pessimo fidanzato cercasi di TA Moore

Titolo: Pessimo fidanzato cercasi
Serie: Stand Alone
Autore: TA Moore
Titolo originale: Wanted – Bad Boyfriend
Genere: Contemporary Romance, LGBTQ, Gay Romance
Narrazione: Terza persona, capitoli alternati (Nate & Flynn)
Pagine: 216
Tipo di finale: Concluso
Data di pubblicazione
: 21 Agosto 2018
Editore: Dreamspinner Press

Trama: Sua madre. Il suo migliore amico. La barista del pub. Tutti sono decisi a trovare a Nathan Moffatt un compagno. Peccato che sia l’ultima cosa che vuole lui! Ogni giorno, al lavoro, il wedding planner del Granshire Hotel fa in modo che i suoi clienti vivano il loro sogno romantico, ma quando torna a casa, vuole solo stare in pigiama sul divano a guardare serie poliziesche in televisione e mangiare pizza.

Purtroppo non gli crede nessuno, e tutti gli ricordano di continuo che, se andrà avanti così, morirà da solo. Un giorno, però, gli viene un’idea: per essere lasciato in pace ha bisogno che anche i suoi amici e conoscenti comincino a desiderare che resti single. Per convincerli ha bisogno di un pessimo fidanzato, e c’è un solo uomo adatto a quel compito.

A Flynn Delaney non importa che gli abitanti di Ceremony pensino il peggio di lui, ma non sa se vuole anche fregiarsi del discutibile titolo di peggior fidanzato dell’isola. D’altro canto, però, se starà al gioco potrà uscire con il bel Nathan e far arrabbiare i proprietari del Granshire Hotel. È una situazione che gioverebbe a entrambi.
C’è solo un problema. Flynn si rivela un bravo fidanzato, e ora Nathan comincia a chiedersi se abbandonare il divano ogni tanto sia davvero la cosa più brutta del mondo.

Che bello poter vivere su un’isola con panorami mozzafiato e luoghi incantevoli da scoprire, non siete d’accordo anche voi? Beh, come in tutte le cose, ci sono i lati positivi e negativi… ed entrambi i protagonisti di questo romanzo contemporaneo LGBTQ dovranno averci a che fare. Sto parlando di Pessimo fidanzato cercasi, scritto da TA Moore e pubblicato da Dreamspinner Press.
Nathan Moffat, o più semplicemente Nate, vive a Ceremony e lavora come Wedding Planner presso l’hotel Granshire. Questo è un luogo richiestissimo e rinomato per i suoi spazi incantevoli e romantici per un matrimonio da favola. Qualsiasi richiesta abbia la sposa, Nate riuscirà a trovare il modo di soddisfarla, o al massimo, a trovare un compromesso.

Le coppie che andavano a Ceremony volevano un matrimonio da favola o da film romantico, e in qualità di wedding planner del Granshire Hotel, era compito di Nate Moffat fare in modo che l’avessero, anche quando l’ultima cosa al mondo a cui desiderava pensare era il ‘e vissero per sempre felici e contenti’ di qualcuno.

Organizzare matrimoni per coppie felici e innamorate da tutta la vita, però, porta Nate a interrogarsi sulla sua felicità e sulla possibilità di avere qualcuno accanto. Il fatto che lui sia single e chiaramente infelice, non fa altro che accrescere la determinazione del suo migliore amico Max, figlio del proprietario dell’Hotel e barista, e di sua madre Ally. Il loro unico obiettivo è ormai quello di organizzare incontri al buio (nel caso di Max), oppure appuntamenti con amici e conoscenti per poter vedere Nate felice, innamorato e, soprattutto, in una relazione seria e duratura. Oramai ha già trentasette anni e i capelli brizzolati, e specialmente sua madre, da poco guarita da una grave malattia, vorrebbe vedere il figlio sistemato prima della propria morte.

Come può, Nate, convincere gli altri a smettere di assillarlo con questa questione?
L’idea nasce all’improvviso: iniziare ad uscire con una persona spregevole e detestata da tutti. In questo modo potrebbe convincere sua madre e Max del fatto che lui stia meglio da solo, piuttosto che con qualcuno del genere.
Da qui ha inizio il piano: trovare un pessimo fidanzato.

Nessuno sull’isola è più adatto di Flynn Delaney. Uomo da un passato praticamente sconosciuto e circondato solo da un sacco di voci e dicerie che girano a Ceremony. È Nessuno lo sopporta a causa del suo atteggiamento, per il suo passato e dei pettegolezzi che riguardano il suo conto, che non fanno altro che aumentare l’antipatia verso quest’uomo. Quando Nate si presenta a casa di Flynn il suo rifiuto a questa richiesta sembra categorico. Eppure, con sorpresa di Nate, poco dopo Flynn accetta la sua proposta di fingere di essere il suo pessimo fidanzato. Cosa potrà mai andare storto in questo piano? E soprattutto, cosa succederà quando sua madre e il suo migliore amico scopriranno che frequenta proprio l’uomo più odiato dell’isola?

Per scoprire come reagiranno, non vi resta che leggere questo romanzo. Pessimo fidanzato cercasi è un libro carino che narra la storia dei protagonisti. Le loro vite sull’isola, i loro differenti lavori e i rapporti con i loro amici e famigliari. Devo, però, ammettere che la prima parte di Pessimo fidanzato cercasi è stata più coinvolgente, rispetto alla seconda. Ho adorato le scene in cui fingevano e, in quei frangenti, sembrava davvero che il filo sottile che divide la realtà dalla finzione quasi non esistesse. In alcuni punti è ironico e sensuale, soprattutto nelle scene passionali. Eppure mi è mancata quella scintilla fra i due protagonisti.

A parer mio, la storia si trascina un po’ troppo su ciò che li circonda, sulle loro vite separate e sul lavoro che li assorbe completamente. Purtroppo non sono riuscita a percepire il lento crescere dei sentimenti e non ho assistito ad un vero e proprio sviluppo dei protagonisti. Al contrario, sono stata spettatrice delle loro vite separate, che ogni tanto si incrociavano per un motivo o per un altro. In certi momenti Nate e Flynn bruciano di passione, ma in altri sembrano quasi due completi estranei.

Flynn gli si sedette accanto e gli passò un braccio attorno alle spalle. “Be’, sei ufficialmente il fidanzato più costoso che abbia mai avuto,” rispose. Nate emise un gemito e appoggiò la testa sul braccio di Flynn.

Il finale di Pessimo fidanzato cercasi invece l’ho trovato davvero bello e mi sarebbe piaciuto leggere qualche scena in più. Entrambi meritano di essere felici, ancor di più Flynn, dopo tutte le cattiverie che ha sentito sul suo conto. Ammetto di essermi emozionata un po’ di più verso la fine, reso più scorrevole anche da quel pizzico di ironia che non guasta mai. Consiglio Pessimo fidanzato cercasi a chiunque vuole leggere un romance ricco di segreti e pettegolezzi che aspettano solo di essere svelati. Nate merita di trovare qualcuno che lo rende felice e se è proprio Flynn, quest’uomo, non sarebbe giusto concedergli l’occasione di dimostrare il vero se stesso?

Ringrazio la Dreamspinner Press per aver fornito la copia ARC in cambio di una onesta recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *