Perfettamente inconsapevole di Robin Daniels

Perfettamente inconsapevoleTitolo: Perfettamente inconsapevole

Serie: #1 The Perfect Series (Autoconclusivo)

Autore:  Robin Daniels

Genere: Young Adult

Tipo di finale: concluso

Narrazione:  Prima persona, POV alternati dei protagonisti femminile (Bianca alias Bebe e Cam)

Data di pubblicazione: 14 Giugno 2019

Editore: Hope Edizioni

TRAMA:

Cameron Bates (Cam) potrebbe avere quasi tutte le ragazze della Franklin High School… tranne quella che vuole. Sfortunatamente, Bebe sembra essere immune al suo fascino e al suo bell’aspetto, il che può significare due cose: o lei è del tutto ignara dei suoi sentimenti; o non è interessata a lui. E, in quest’ultimo caso, dichiararle il suo amore sarebbe un vero disastro per la loro amicizia.

Bianca Barnes (Bebe) ha un grosso problema: l’universo la odia. Ogni volta che ammette di provare dei sentimenti per un ragazzo, questi finisce per innamorarsi della sua dolce, famosa e bella sorella Beth.

Pur di non avere il cuore spezzato, Bebe si è imposta di non rivelare mai il suo segreto. Nessuno saprà cosa prova per Cam… Mai!

Entrambi non vogliono confessare i propri sentimenti, ma l’universo ha un suo piano.

Quando Bebe verrà corteggiata da un ammiratore segreto, a Cam non resta che farsi avanti. A questo punto lei dovrà scegliere: non correre rischi e accettare le attenzioni dell’ammiratore misterioso o sfidare il destino e tentare la fortuna con il ragazzo che ama?

Ama ogni parte di meCome ogni volta che mi capita di leggere un Young Adult, anche Perfettamente inconsapevole di Robin Daniels,  mi ha trasportata ai mitici “tempi del liceo”.

Ma, a differenza degli altri libri appartenenti al genere, questo, in particolare mi ha fatto ricordare quanto, effettivamente, in quel periodo della vita si possa essere “Perfettamente inconsapevole”.

Anzi, di più, perché a sedici anni si è meravigliosamente, ingenuamente e, semplicemente inconsapevole.

Esattamente come i due protagonisti: Bianca Barnes e Cameron Bates.

Due adolescenti che, oltre ad essere vicini di casa, frequentano lo stesso liceo alla Franklin High School.

La loro amicizia era nata due anni prima quando, la famiglia di Cam, si era trasferita ad Orlando, in Florida.

La nuova abitazione, una villetta situata in quartiere borghese appena fuori città, era proprio accanto a quella di Bianca.

Tutto ebbe inizio con un pallone da basket.

Esattamente, quel pallone lanciato da Bianca contro Cam, per destare la sua attenzione e lo stesso che, Cam, volutamente, non schivò per avere l’occasione di parlare con lei.

Da quel momento i due ragazzi divennero inseparabili e per lui Bianca divenne, affettuosamente, Bebe.

«Cameron Bates era il mio nuovo vicino. Forse l’universo non mi odiava, dopotutto.»

Sin dal loro primo incontro, per entrambi fu chiaro che l’altro avrebbe avuto sempre un posto speciale nel proprio cuore. Ma, quella verità, ognuno la tenne per sé, rendendo così l’altro “Perfettamente inconsapevole” dei sentimenti segretamente custoditi .

Anche adesso, si piacciono, e molto, ma nessuno dei due ha il coraggio di dichiararsi.

Anzi, per nascondere il proprio interesse, i due si punzecchiano continuamente e non fanno altro che farsi dispetti scherzosi a vicenda.

Bianca, vive con il padre e la sorella maggiore Beth.

Le due sorelle, hanno una differenza di soli undici mesi e quindi vengono considerate gemelle irlandesi.

Il rapporto tra le loro è forte ed indissolubile. Sono inseparabili e migliori amiche. Inoltre, avendo perso la madre, – purtroppo, morta dando alla luce Bianca -, in qualche modo, l’una nell’altra, ha sempre ricercato una parte della figura materna mancante.

Questo profondo amore tra sorelle, è spesso reso un tantino complicato dalle insicurezze di Bianca.

Lei, infatti, non solo è inconsapevole dei sentimenti che Cam prova nei suoi confronti, ma anche di molte altre cose.

Non si rende conto del suo valore, non crede possibile cha qualcuno si possa innamorare di lei e non ammette con se stessa di quanto possa diventare negativa la rivalità e l’invidia che prova nei confronti della sorella stessa.

Beth è perfettamente insindacabile. Bellissima, gentile, altruista, un’eccellente studentessa, un’amata e corteggiatissima cheerleaders ed un ottima consigliera.

Insomma praticamente insostituibile.

Bianca non riesce mai a sentirsi alla sua altezza e, il suo senso di inferiorità, è stato, con il tempo, rafforzato da una serie di sfortunati eventi.

Ogni volta che Bianca ha confessato a qualcuno – anche solo a se stessa o al suo diario segreto- il suo interesse per qualche ragazzo, magicamente, poco dopo, lui andava a dichiararsi alla sorella.

Dal momento che Cam è il suo sogno ad occhi aperti e ne è profondamente innamorata, crede, ingenuamente che se continua a non svelare i sentimenti che prova nei suoi confronti, l’Universo non potrà giocarle, il brutto tiro di farlo interessare a Beth.

«Se l’universo non sapeva a chi ero interessata, allora non avrebbe potuto fargli fare rotta verso mia sorella.»

Cam, ogni anno che passa diventa sempre più bello, tanto da essere molto desiderato e corteggiato dalle ragazze della scuola.

Ma Cam, ha un solo vero interesse: Bebe. Ha sempre finto di interessarsi ad altre ma solo per farla ingelosire ed ha sempre cercato di passare con lei la maggior parte del suo tempo libero.

Lui oltre ad essere molto bello, è soprattutto un  bravissimo ragazzo.

Un giovane uomo dal cuore grande grande. I suoi sentimenti sono puri e sinceri ed è capace di compiere dei gesti così dolci e romantici da far sciogliere il cuore.

Peccato, però, che i suoi 16 anni rendano anche lui, come Bianca, “Perfettamente inconsapevole” di quanto gli basterebbe poco per ottenere ciò che più desidera.

«O non le piacevo, e questo mi avrebbe proprio fatto girare le palle, o era totalmente inconsapevole e non aveva la minima idea di cosa provavo.»

Per amare Bebe ed essere finalmente ricambiato gli basterebbe trovare in se stesso il coraggio di dichiararsi.

«Volevo urlare e strapparmi i capelli. Perché non riusciva a scorgere quello che vedevo in lei? Era perfetta e glielo avevo appena detto. Bebe aveva messo Beth su un piedistallo così alto da non riuscire a vedere le meravigliose qualità che lei stessa aveva. Quella cosa mi faceva impazzire.»

I due protagonisti riusciranno a superare i propri timori e, con consapevolezza, a realizzare i loro sogni?

Per saperlo bisogna solo leggere “Perfettamente inconsapevole”.

Perfettamente inconsapevole

Robin Daniels, con uno stile fresco e piacevole, ha impeccabilmente reso realistici tutti i personaggi di questo dolcissimo Young Adult.

Molto verosimili sono le loro insicurezze e le loro paure ma anche il loro rapportarsi alla realtà quotidiana, tipica dell’adolescenza.

In “Perfettamente inconsapevole” si delineano le problematiche, le priorità ed i desideri di giovani ragazzi che stanno per affacciarsi al mondo degli adulti; pronti a tutto pur di difendere il loro amore.

“Perfettamente inconsapevole”,  mi ha fatto riflettere su quanto, buona parte di quello che sono oggi, in qualche modo, è legato proprio a quel periodo di travagliata ma straordinaria inconsapevolezza.

Gli amori, provati durante le prime cotte adolescenziali hanno la capacità di coinvolgere totalmente, anima e  corpo, in modo unico, bello e puro.

Forse irripetibile.

Quegli anni si possono odiare, amare, rimpiangere, ripercorrere ma i tempi del liceo in ogni caso restano sicuramente indimenticabili.

Anche se, mentre li viviamo, ne siamo perfettamente inconsapevoli, quelli saranno per noi gli anni più importanti di sempre!

A questo punto, l’unico modo che resta, per ritrovarmi nuovamente al liceo è continuare a leggere la The Perfect Series, passando, quindi, al secondo volume dal titolo Perfettamente tu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *