Le stelle addosso di Laura Gaeta

Titolo: Le stelle addosso – La storia di Demi

Autore: Laura Gaeta

Genere: Young Adult (No Autoconclusivo)
Narrazione
: Prima persona, POV protagonista femminile (Demi)

Tipo di Finale: Aperto

Temi Affrontati: Bullismo, Adolescenza e Malattia

Editing: Impeccabile
Data di pubblicazione
: 14 Febbraio 2020
Editore
: Self Publishing
Trama:

Sedici anni: i primi amori, i primi turbamenti, le prime scelte.
Demetra Sullivan è una ragazza come tante. Vive in un paesino del Maine e pensa che i suoi problemi più grandi siano quelli di scegliere la facoltà universitaria e di evitare tutti i compagni di scuola che la prendono in giro, almeno finché il destino la premia e la punisce allo stesso tempo.
Incontra Rain Bronson, stupendo enfant prodige che le sconvolge l’esistenza. Lui vede bellezza in ciò che gli altri denigrano, trova pregi che nessuno riconosce.
Demetra conoscerà l’amore più puro e vero, ma anche la disperazione più nera fatta di speranze negate e di incertezze.

 Copia ARC inviata gratuitamente dall’Autrice in cambio di una recensione onesta e sincera

Dopo il mio adorato E tu chi sei? torna Laura Gaeta con un nuovo romanzo del tutto diverso da quello a cui ci ha abituate fino ad oggi, un Young Adult dal titolo Le stelle addosso.

Siete pronte a conoscere la favola di Demi?

Demetra “Demi” Sullivan è una sedicenne che, come è capitato a quasi tutte noi a quell’età, vive in un perenne stato di incertezza, inadeguatezza e insicurezza.

I continui atti di bullismo che i compagni le fanno subire, non giocano a favore della sua autostima.

Le uniche figure sincere nella sua vita sono i suoi apprensivi genitori, la migliore amica Malee e la sua passione: il pattinaggio.

Il pattinaggio, è il suo porto sicuro.

Allevia la sua insofferenza, la rende libera e attraverso di esso, trova l’unico punto di stabilità nelle tante incertezze che offuscano la sua mente.

Proprio durante una delle sue estenuanti sessioni di pattinaggio, con la testa reclinata all’indietro e la bocca ad assaggiare leggeri fiocchi di neve, scorge un paio di anfibi neri dalle punte scorticate.

Una visione paradisiaca con due occhi così azzurri da sfidare il cielo più terso.

Una pura contraddizione in carne ed ossa: bello e dannato in un corpo da sballo, capelli ossigenati e unghie dipinte di nero.

Lui è Rain Bronson ma gli amici lo chiamano Thunder (Tuono). Insolito vero?

Se non fosse che Rain ben presto diventerà per Demi la sua pioggia personale, quella che lava via tutte le sue brutture.

La mia pioggia personale, il ragazzo che mi guardava come se fossi un angelo, l’unico che mi aveva fatto sentire speciale e che, inspiegabilmente, voleva passare del tempo con me.

Fresca, frizzante e confortante.

Lui è tutto quello che Demi non è, bello, ribelle, sicuro di sé e sfrontato.

In Francia potrebbero definirlo un enfant prodige.

A diciannove anni ha due lauree e un’intelligenza fuori dall’ordinario e questo lo ha sempre reso agli occhi di tutti “quello strano”.

Strano come Demi, pelle bianchissima e viso costellato da innumerevoli lentiggini che, agli occhi di Rain, assumono un nuovo significato, perché lei, ha le stelle addosso.

«Unendo queste viene fuori la costellazione dell’Orsa Maggiore, lo sapevi? Hai le stelle addosso, ed è una cosa bellissima».

Le stesse stelle che Rain conosce alla perfezione, che osserva, conosce e ama.

“Prima che mi scrivessi ero al telescopio per vedere le stelle. Ora sto parlando con una di loro.” 

Lui ben presto amerà anche la nostra Demi diventando la sua ancora di salvezza, il suo parafulmine, il destinatario di ogni suo momento di gioia.

Infatti, per quanto lei sia ancora una bambina, in sé custodisce qualcosa che la rende oltremodo fragile, delicata e insicura.

Un segreto che non vuole condividere con Rain, forse per paura di essere commiserata o forse per non uscire da quel bozzolo soffice che Rain ha costruito intorno a lei.

Il silenzio ci avvolgeva in un bozzolo soffice come una coperta, rendendo tutto più ipnotico e ovattato, come se il tempo si fosse fermato, come se solo i suoi baci scandissero i secondi di una dimensione parallela. Eravamo io e lui, i nostri occhi, le nostre mani, i suoi baci. Eravamo solo questo e nulla più.

Le stelle addosso è una storia dolce, romantica e a tratti dolorosa.

Rain è il principe azzurro delle favole, quello che ognuna di noi sognava da bambina, è l’essere più perfetto che io abbia mai letto.

«Demi, non voglio uscire con te. Io voglio viverti».

Nonostante le sue stranezze è dolce e sensibile, protettivo e romantico, in brevissimo tempo è stato capace di far innamorare Demi di sé.

Vederlo ridere era qualcosa di unico, inspiegabile. Era musica calda come cioccolato fuso, così tanto vibrante da scuotermi e farmi battere forte il cuore.

E Lui? Lui lo è sempre stato, sin da quando l’ha vista quella prima volta con la testa all’indietro e la bocca ad assaggiare la neve.

Attraverso l’unico POV di Demi, – in fondo questa è la sua storia-, Laura Gaeta ci ha catapultati in un romanzo ricco di sentimenti e sensazioni a tratti tra di essi discordanti.

Tutti decisamente perfettamente descritti e raccontati da lei con dovizia di particolari tanto, da permetterci di percepire ogni piccola sfumatura di sofferenza, dolore, gioia e amore, racchiusi nel giovane cuore di Demi.

Ho anche fatto qualcosa in più durante la lettura, una cosa che non mi capitava da tempo, sono stata Karmen, ma non Karmen la blogger, bensì Karmen la mamma di Alby e Roby, tra le righe, ho vissuto il retro della medaglia dell’essere figli di genitori ansiosi e protettivi, mi sono rivista nei genitori di Demi e mi sono resa anche conto dell’ansia che mettiamo loro con le nostre paranoie iperprotettive e mi sono autocensurata ogni volta che avrei voluto rinchiuderli nella campana di vetro.

Per l’ennesima volta, Laura Gaeta, con il suo stile coinvolgente ed estremamente sensibile ci ha permesso di entrare in punta di piedi nella vita di due protagonisti veri, reali e coraggiosi nonostante le loro numerose fragilità. Ancora una volta brava Laura!!!

Consiglio Le stelle addosso?

 

 

  • Adorate gli Young Adult.
  • Cercate una dolce storia d’amore, d’amicizia, un inno alla speranza e perché no anche di rinascita.
  • Avete amato i precedenti romanzi di Laura e siete curiose di leggere la sua ultima creatura.

Per questi e per molti altri motivi consiglio vivamente la lettura di Le stelle addosso – La storia di Demi.

In attesa di leggere quella di Rain, non posso che augurarvi una buona lettura.

Un Beso Karmen.

 

 

 

 

 

 

Recensione di E tu Chi sei?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *