La maledizione

La maledizione di Thea Harrison

La maledizioneTitolo: La maledizione
Serie: Razze Antiche #5.5, Autoconclusivo
Autore: Thea Harrison
Genere: Paranormal Romance
Narrazione
: Terza persona
Tipo di finale: Chiuso
Data di pubblicazione: 30 Luglio 2019
Editore: Triskell Edizioni
Trama: L’avventura di una vita potrebbe finire nel caos, ma se si tratta di incontrare il tuo futuro compagno, a chi interessa?

Per Olivia, una bibliotecaria specializzata in libri di magia rari, il nuovo lavoro è un sogno che diventa realtà. È stata ingaggiata per far parte della squadra incaricata del trasporto della collezione di libri della strega Carling Severan. Il fatto che la biblioteca si trovi su un’isola misteriosa in un’Altra Terra accresce l’avventura.

Il capo della sicurezza della spedizione, Sebastian Hale, è stanco della sua vita avventurosa e si ritrova attratto dalla tranquilla e bella bibliotecaria. Ma vive un incubo personale. È stato colpito da una maledizione che gli sta lentamente togliendo la vista, e non sa se sopravviverà alle conseguenze.
Ma i forti sentimenti che crescono tra di loro, insieme al turbamento interiore di Sebastian, prendono il sopravvento quando apprendono che c’è un traditore in agguato nella loro squadra di spedizione. Con la politica delle Razze Antiche e una libreria inestimabile in pericolo, dovranno fare affidamento l’uno sull’altra per sopravvivere all’avventura.

Avvertenza: quando una bibliotecaria a cui piace nidificare incontra un gufo wyr che ha sempre vissuto per l’avventura, la loro storia d’amore non sarà effimera…

Dopo un paio di mesi sono finalmente tornata a leggere le Razze Antiche di Thea Harrison e, lasciatemelo dire: mi erano mancate un sacco!

Olivia, protagonista femminile della novella La maledizione, è un personaggio già conosciuto. Si tratta, infatti, della migliore amica di Grace, protagonista del libro La luna dell’Oracolo. Olivia è una donna silenziosa, che ama il proprio lavoro in biblioteca e, ancora di più, ama passare del tempo con i nipoti di Grace.
Inoltre ama la quotidianità, la monotonia di una casa in cui tornare ogni sera e delle abitudini giornaliere, ecco perché per lei il nuovo lavoro – seppur temporaneo – per Carling Severan rappresenta un’enorme sfida.
Non solo avrà la possibilità di tenere tra le mani i più antichi libri magici al mondo, ma potrà visitare un’Altra Terra, qualcosa che per una come lei non è assolutamente scontato.

Dopo aver salutato Grace, Khalil e i bambini, Olivia – con l’aiuto non richiesto della figlia del djin – si ritrova alla riunione con gli altri esperti ingaggiati per il viaggio e proprio qui, tra tutti loro, Olivia incontra per la prima volta Sebastian Hale, il capo della spedizione, un wyr all’apparenza freddo e distaccato.

Sebastian non ama stare a contatto con le persone e per natura è un tipo solitario, ma c’è qualcosa in Olivia che lo attrae, che lo spinge a voler conoscere meglio la donna. E perché non approfittare della spedizione per conoscerla?
Ha sempre avuto un sacco di donne bellissime con cui divertirsi, ma non è solo la bellezza di Olivia a stuzzicare la sua curiosità, c’è molto di più.
Ciò che però frena Sebastian è qualcosa che non può controllare, qualcosa che potrebbe cambiare la sua vita da wyr irrimediabilmente: una maledizione.
Durante una missione in Amazzonia uno stregone ha lanciato un incantesimo al gufo wyr e da allora l’uomo sta, a poco a poco, perdendo la vista.

Come può anche solo immaginare un futuro quando non ha la minima idea di cosa succederà quando rimarrà completamente cieco?

La storia tra Olivia e Sebastian è caratterizzata, come ogni altra storia d’amore scritta da Thea Harrison, dall’instant love. Non c’è un innamoramento lento e ponderato, non c’è un voler conoscere lentamente qualcuno e scoprirne pregi e difetti. Le creature delle Antiche Razze vivono e amano intensamente, e quando scelgono di accoppiarsi non si può tornare indietro né possono davvero controllare il processo.

Thea Harrison è anche stata in grado di colmare la differenza d’età tra i protagonisti: i wyr, infatti, possono vivere svariate centinaia di anni, come per sempre. Sebastian, in questo caso, è consapevole che la sua vita da gufo non è immortale e, dopo tutte le avventure vissute e posti visitati finalmente è pronto a godersi quella pace e tranquillità che solo un ambiente casalingo – condiviso con la persona che ami – sa darti.

La maledizione è una novella che vi consiglio di leggere assolutamente, che scivola via in pochissimo tempo – sia per la brevità che per la capacità dell’autrice di scrivere sempre storie bellissime – e soprattutto che va letta per avere un bellissimo quadro completo di tutte le Antiche Razze, per poterne conoscere sempre di nuove e innamorarsi ancora, come la prima volta, di questa serie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *