La gemella bugiarda

La gemella bugiarda di Valerie Keogh

La gemella bugiarda

Titolo: La gemella bugiarda

Serie: Stand alone, autoconclusivo

Autore: Valerie Keogh

Genere: Thriller

Tipo di finale: Chiuso

Narrazione:  terza persona

Data di pubblicazione: 16 aprile 2020

Editore:   Newton Compton Editori

Link per l’acquisto: https://amzn.to/2xS6egp

Trama:

Un grande thriller
«Impossibile smettere di leggerlo.»

Ogni lunedì, da quindici anni, Tia riceve una lettera da sua sorella. Una busta bianca, sempre uguale, in cui sono meticolosamente annotate tutte le confessioni, i segreti e i pensieri di Ellie, la gemella che Tia non vede da quando erano piccole. E così, le ombre che si celano dietro la brillante vita di sua sorella prendono forma lettera dopo lettera: il terribile segreto che Ellie ha nascosto a suo marito, le bugie che racconta a sé stessa per riuscire a dormire, il sogno di poter avere finalmente un figlio…

Le gemelle hanno un legame bizzarro e indissolubile, anche se dopo la morte dei genitori sono state separate e hanno preso strade diverse. E adesso che Tia ha bisogno di aiuto, Ellie è l’unica che può fare qualcosa. Come potrebbe voltarle le spalle, dopo che per anni le ha rivelato tutti i suoi segreti più inconfessabili? E perché alla fine dei messaggi di Ellie c’è sempre la stessa richiesta: «Non dimenticare di bruciare questa lettera»?

Inaspettato come La ragazza del treno
Inquietante come Una famiglia quasi perfetta.

Copia ARC inviata gratuitamente dalla CE  in cambio di una recensione onesta e sincera.

La gemella bugiarda di Valerie Keogh metterà a dura prova le vostre coronarie. Una tensione crescente porta, pagina dopo pagina, ad accelerare il battito cardiaco. Ma non sarà la paura a farvi sentire agitati, bensì, una forte angoscia trasmessa da tutto ciò che provano i protagonisti. Sin dalle prime parole, sarà chiara ed ineluttabile la percezione di come segreti e bugie, prima o poi, porteranno a conseguenze inevitabili e distruttive. 

In La gemella bugiarda, i protagonisti sono tre. Ellie, Will e Tia. Tre persone e due collegamenti: Ellie è la gemella identica di Tia mentre Will è il marito di Ellie. Apparentemente le loro vite scorrono su rette parallele. Ma esiste un filo invisibile, costruito sui loro individuali desideri, sulle loro personali emozioni e paure, che aspetta solo il momento giusto per tendersi e congiungere le loro esistenze. Il destino ha già deciso che presto andranno a formare un triangolo particolare. Indeformabile, ma talmente fragile da rischiare continuamente la completa distruzione. Un triangolo bugiardo e fatale. 

«“Io mi sento più come un coniglietto bloccato in un’enorme trappola. Più si muove e più la trappola si stringe”.»

Ellie e Tia  Bradshaw, sono sempre state identiche nell’aspetto ma caratterialmente molto diverse. Ellie è forte, estroversa e determinata. Tia è timida e riservata, soffre di un lieve deficit cognitivo che la rende vulnerabile e con qualche problema di apprendimento. Quando erano bambine questa loro personalità aveva determinato il differente approccio affettivo da parte del loro padre. Pretenzioso e responsabilizzante verso Ellie, protettivo e comprensivo verso Tia.

Ma Ellie, in silenzio, ha sempre sofferto per la mancanza involontaria di attenzioni da parte del genitore e dell’affetto particolare che riceveva la sua sorella da tutte le persone che stavano intorno alla loro famiglia. 

Il peso di essere parte di una coppia, di non poter essere semplicemente “Ellie”, senza dover essere considerata “la gemella” diventava ogni giorno sempre più gravoso.

«Aveva passato la vita a lottare contro il fatto di essere una gemella, cercando di dimostrare con tutte le sue forze che era speciale, unica, senza mai rendersi conto fino a che punto già lo fosse.»

Quando il padre muore in un terribile incidente, le gemelle vengono affidate ad un amico di famiglia, Adam Dawson. Quest’ultimo ritenendo di non essere capace di crescere due ragazzine decide di affidarle a mani esperte. Ellie viene portata in un collegio, mentre Tia in un centro specializzato per persone con disabilità.

Le due sorelle vengono separate. Ellie, pur nascondendolo, è felice di poter vivere la sua vita senza dover pensare a Tia. Si ripromette di andare a trovare sua sorella, ma passano quindici anni e quel momento non arriva mai. Per tacitare la sua coscienze, però, le scrive ogni settimana, raccontando ogni dettaglio della sua  vita. Le confessa ogni suo segreto,  i suoi sogni e le sue ambizioni, ma anche tutti i suoi momenti felici, compreso l’incontro con quello che diventerà presto suo marito, Will.

La gemella bugiarda

Tia, trascorre tutti quegli anni al Saint Germaine, aspettando ogni lunedì la lettera della sua gemella. Non ha mai messo un piede fuori da lì, ma ha scrupolosamente “nutrito” le sue giornate attraverso le parole di Ellie.

«In tutti quegli anni, sua sorella non l’aveva mai delusa. Mentre tirava fuori i preziosi fogli, si rannicchiava sulla sedia di fronte alla finestra e leggeva ogni parola. Sua sorella le scriveva di quello che faceva tutti i giorni, delle persone che incontrava, dei fidanzati, degli amanti, dei nemici e degli amici. Condivideva con lei segreti e dettagli intimi della sua vita, una vita totalmente diversa dalla sua. Alla fine, dopo la firma Con affetto, tua sorella Ellie, c’era sempre una frase. Brucia questa lettera dopo averla letta.»

Questo fino a quando, il destino, interviene a rimescolare le carte. La mano decisiva sta per essere giocata con due Jolly, perfettamente identici, nello stesso mazzo. La vittoria, però, può essere soltanto di un giocatore e non sempre la fortuna è della parte dei più scaltri o dei più meritevoli.

«A tutti gli effetti, guardare sua sorella era come guardarsi allo specchio. E, per la prima volta, mentre sentiva un nodo allo stomaco, non ebbe il dubbio, ma la certezza assoluta di aver fatto un terribile errore.»

In questa partita, tutti stanno bluffando, nessuno è totalmente sincero.

Segreti, bugie e omissioni cambieranno le vite di tutti i protagonisti. Quando Tia entrerà a far parte della  vita di Ellie e Will, niente sarà più come prima. E nessuno di loro sarà più così sincero ed innocente da meritare di essere perdonato.

Nessuno giocherà in modo pulito e sarà meritevole di conquistare la salvezza.

Ma chi sarà la vittima e chi sarà il carnefice?

«“Io mi sento più come un coniglietto bloccato in un’enorme trappola. Più si muove e più la trappola si stringe”.»

Leggere La gemella bugiarda, significa immergersi in una storia particolarmente inquietante, dove il rapporto unico e ineguagliabile tra gemelli, diventa qualcosa da analizzare da un punto di vista diverso. Perché, forse, in alcuni casi un legame affettivo così forte, può trasformarsi in una prigione, l’affermazione della propria identità individuale può diventare una necessità irrinunciabile e le diversità, tra coloro che appaiono identiche, possono generare invidie e gelosie deleterie. 

Ma l’amore può diventare odio? E la voglia di generare una nuova vita può portare a sfidare la morte?

Un ottimo thriller psicologico, scritto in terza persona, ma con una tale maestria che permette di entrare in una forte sintonia con i personaggi. Il punto di vista di ognuno di loro, infatti, viene fornito con un’alternanza ben studiata, che non fa perdere neanche per un attimo la tensione narrativa sull’evoluzione della storia.

Qualcuno potrebbe considerare, questa storia, inverosimile e poco credibile, io invece non mi sono meravigliata più di tanto. Anzi, ho pensato che spesso eventi più inspiegabili e straordinari di quelli accaduti nella vita di Ellie, Tia e Will, si riscontrano proprio nella vita reale. Inoltre, non è sempre una buona cosa poter riflettere su quanto bugie e invidie siano portatrici di sventure ed infelicità?

«Quell’inganno inverosimile non avrebbe mai funzionato. Ogni giorno si aspettava che qualcosa andasse storto, sapendo che anche un solo passo falso avrebbe fatto crollare tutto il castello che avevano costruito.»

Io penso di sì, e se la pensate come me, leggete La gemella bugiarda e fatemi sapere la vostra opinione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *