Invincibile

Invincibile di Jane Harvey-Berrick & Stuart Reardon

Invincibile

Titolo: Invincibile
Serie: Dilogia Invincibile #1
Autore: Jane Harvey-Berrick & Stuart Reardon
Genere: Sport Romance
Narrazione
: Terza persona
Tipo di finale: Aperto
Numero di pagine: 384
Data di pubblicazione: 7 Giugno 2018
Editore: Delrai Edizioni
Trama: Nick Renshaw è un giocatore di rugby professionista, dalla futura brillante carriera. Un infortunio improvviso, però, rischia di minare quanto costruito finora: il pericolo è rimanere fuori dai giochi. Sarà Anna Scott, una psicologa sportiva lungimirante, a occuparsi del suo percorso di riabilitazione fisica e psicologica. L’attrazione tra loro, anche se lui è già legato a un’altra donna, non permette a entrambi di essere lucidi e rimanere lontani, così Nick si ritrova a dover fare scelte difficili oltre che compromettenti per se stesso e la sua vita. Tutti gli voltano le spalle, ma Anna no, lei è diversa, lei lo ama. Nessun divieto potrà mai far finire la loro relazione, nessuna distanza, perché il loro sentimento sincero è capace di vincere qualsiasi ostacolo, anche se così facendo entrambi toccheranno il fondo.

Temi trattati - Spoiler Invincibile

Infortunio, depressione, alcolismo, superamento di un momento buio, bufera scandalistica, problemi a causa dell’ex fidanzata, tradimento.

[riduci]

Sono passati due anni da quando la Delrai Edizioni ha pubblicato Invincibile, il primo lavoro a quattro mani di Jane Harvey-Berrick & Stuart Reardon. Due anni che il libro è nella mia libreria, e finalmente sono riuscita a trovare il tempo per leggerlo. Confesso di esserne rimasta piacevolmente colpita, tranne per alcune situazioni che mi hanno fatto storcere un poco il naso.
Quello che però CI tengo a precisare è che Invincibile non è uno Sport Romance divertente e leggero. Al contrario, è un libro che tratta tematiche davvero difficili e profonde, che ci mostra l’altro lato dello sport: quello buio.

Nick Renshaw, protagonista di Invincibile, è un giocatore di Rugby che, finalmente, ha la possibilità di giocare per un club importante. Mentre sta giocando l’ultima partita con il club in cui è cresciuto, Nick si infortuna. Il tendine del tallone si lesiona gravemente e questo, per un rugbysta, spesso equivale ad una condanna. Dopo l’intervento a Nick serve tempo per guarire, per rimettersi in forze e superare la paura di un nuovo incidente, ed ecco che nell’equazione si inserisce Anna Scott, una ragazza americana, psicologa sportiva, a cui viene affidato il compito di riabilitare Nick, per fargli superare il blocco mentale scatenato dall’infortunio.

Nonostante la reticenza iniziale dell’uomo, tra i due si instaura da subito un buon rapporto. Anna è una donna calma e gentile, che riesce a trasmettere ai propri pazienti non solo quanto ami il proprio lavoro, ma anche quanto sia importante, per lei, che loro si sentano a loro agio durante le sedute.
La situazione sembra migliorare, ma non è altro che una mera illusione. La lesione di Nick, infatti, non è guarita come si aspettavano e dovrà sottoporsi ad un nuovo intervento. Scoraggiato dalla notizia decide di raggiungere la casa del suo migliore amico, per confidarsi con lui, ma quando arriva davanti all’abitazione un’amara scoperta segna l’inizio del declino della vita di quest’uomo.

Un caos mediatico lo sommergerà a causa dell’ex fidanzata e di quello che è successo a casa dell’amico, ma quando Nick avrà bisogno di aiuto Anna sarà lì per lui, come amica e confidente. Ma Nick non vuole esserle amico. Desidera Anna, desidera stare bene con lei. Basterà questo a far sì che la loro relazione sopravviva al mondo esterno, quando la loro bolla scoppierà, portando alla luce verità scomode?

Come vi ho anticipato a inizio recensione, Invincibile tratta tematiche molto forti e, soprattutto, ci permette di conoscere la vita di un uomo che ha rinunciato a tutto per inseguire un sogno che poi si è frantumato ai suoi piedi. Per un uomo come Nick, ma questo vale per qualsiasi altro sportivo, l’idea di non poter più tornare a fare quello che amano è come una sentenza di morte, qualcosa che porta a galla tutte le loro fragilità. Ed ecco perché vanno seguiti. Uomini di questo tipo, così abituati ad un certo stile di vita e dedizione verso lo sport, sono più fragili di quanto si possa pensare.

Sarebbe facile etichettarli come persone che si lamentano di non poter più giocare a rugby, calcio, pallavolo o altro, quando potrebbero fare tantissimi altri lavori nella vita. Si parla di un corpo abituato ad un certo regime alimentare e di allenamento, di una mentalità impostata su obiettivi da raggiungere, vittorie da ottenere. Insomma, è una questione davvero delicata che non può essere sottovalutata.

Anna sarà una luce per Nick, un punto fermo in parecchie occasioni. Questo lo salverà dal baratro autodistruttivo in cui è caduto, sarà la sua àncora di salvezza quando tutti intorno a lui non gli crederanno.
Possiamo quindi affermare che Anna diventa essenziale per Nick, ma come potete immaginare una relazione personale tra paziente e medico è assolutamente vietata. Ma puoi davvero riuscire a resistere all’attrazione e al desiderio per un’altra persona, quando queste ti scorrono nelle vene in ogni singolo momento?

Ci sono alcune cose di Invincibile che mi sono piaciute davvero molto, altre che mi hanno lasciata di stucco in varie occasioni.
Sicuramente lo sviluppo del rapporto tra Anna e Nick è graduale. Non c’è un instant-love, ma una conoscenza che diventa amicizia e, in seguito, amore. Abbiamo così la possibilità di conoscere singolarmente sia Anna che Nck, di scoprire ogni lato del loro carattere e farci un’idea dei loro personaggi.
E questa scelta mi è piaciuta davvero tantissimo, perché prima di avere a che fare con i protagonisti come coppia, io voglio percepirli nella loro interezza.

Le note dolenti, però, ci sono. Una scelta degli autori che mi ha dato particolarmente fastidio è stato il modo in cui la questione mediatica intorno ai protagonisti è stata gonfiata ed esasperata. Si, non è facile avere a che fare con i giornali scandalistici, ma ci sono alcune situazioni davvero assurde in questo libro. In primis la figura di Molly, l’ex ragazza di Nick. Un personaggio pessimo sotto ogni punto di vista. E io davvero non riesco a capire come si possa prendere per oro colato tutto ciò che esce dalla bocca di una persona del genere. Basterebbe indagare superficialmente per capire che tipologia di persona è, per screditarla. Ma questo non viene fatto.
Allo stesso tempo il personaggio di Anna non mi ha convinta del tutto.

L’ho apprezzata davvero molto in alcuni momenti, mentre in altri l’ho percepita fredda e menefreghista, interessata più al lavoro che alla persona che dice di amare. Questa scelta ci può stare, ma è incoerente con il personaggio che ci viene fatto conoscere per più di metà libro.
Per non parlare poi delle conseguenze lavorative che subisce Anna a causa dello scandalo. Anche queste, per nulla reali, sono state estremizzate ed esasperate.

In conclusione Invincibile è uno Sport Romance che va letto con la consapevolezza del tipo di storia che viene trattata. Se vi aspettate risate, divertimento e cameratismo da spogliatoio questo libro non fa per voi. C’è anche molto sport. Grazie all’esperienza diretta di Stuart, Nick ci racconta molti dettagli del rugby, del gioco e degli schemi per le partite. Questo mi ha dato la possibilità di conoscere meglio il rugby ma, di nuovo, se non amate che ci sia troppo sport, Invincibile non è il libro per voi.

Se, invece, amate le storie profonde e sofferte, conoscere di più sulla vita sportiva dei protagonisti e, soprattutto, vi piace scoprire tutto dei protagonisti prima che diventino un “noi” allora questo è il vostro libro ideale. Se ancora non avete letto Invincibile quale occasione migliore di questa, vista la pubblicazione imminente del secondo volume della dilogia?

Altre pubblicazioni di Jane Harvey-Berrick

Oltre le sbarre – leggi la recensione & acquista QUI

Condannati – leggi la recensione & acquista QUI

Invincibile – acquista QUI   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *