Il Re di Wall Street

Il Re di Wall Street di Louise Bay

Il Re di Wall Street

Titolo: Il Re di Wall Street
Serie: The Royals Collection #1
Autore: Louise Bay
Genere: Office Romance
Narrazione
: Prima persona, Pov alternato
Tipo di finale: Chiuso
Data di pubblicazione: 5 Dicembre 2019
Editore: Always Publishing Editore
Trama: È il re di Wall Street… ma non può nulla contro l’amore.

Max King è il banchiere d’investimento di maggior successo di New York. La sua reputazione di re di Wall Street, esigente, implacabile e scaltro negli affari, lo precede. Max ha sempre ragione e richiede il massimo dai suoi clienti e dai suoi dipendenti.
Ma nessuno sospetta che il suo lavoro più duro inizi dopo aver lasciato il suo impero: come padre single di una figlia di quattordici anni, Amanda, che è del tutto immune alla sua autorità. A casa è lei a dettare le regole.

Max non ha tempo per le relazioni che durino più di una notte. Vive in due mondi, che mantiene rigorosamente separati. Fino a quando proprio nell’ascensore del suo palazzo, non incontra Harper Jayne.
La sua nuova impiegata, nonché la donna più esasperante con cui abbia mai lavorato. La sua timida bellezza ha reso Max disperato: lo distrae durante il giorno e gli ruba il sonno di notte, la sua ansia di compiacerlo e di fare una buona impressione lo irritano. Harper è stata una spina nel fianco fin dal primo giorno di lavoro, e per questo Max si è ripromesso di tenerla a distanza in ogni modo possibile.
Ora è chiaro che le barriere tra i suoi due mondi sono destinate a crollare. Ma il Re di Wall Street si farà mettere in ginocchio da una brillante e ambiziosa regina?

Da nemici ad amanti negli scintillanti uffici di Wall Street: una storia d’amore tutto pepe perfetta per far sognare e divertire le più romantiche.

Ama ogni parte di me

Sette mesi. Questo è il tempo che ho atteso prima di poter avere tra le mani Il Re di Wall Street. Al Salone Internazionale del libro di Torino la Always Publishing ci ha presentato brevemente questa serie e io, ovviamente, ne sono rimasta affascinata fin da subito.

Max King è definito il Re di Wall Street per la sua capacità negli affari, la sua intelligenza e il successo che ha raggiunto in brevissimo tempo; non solo è bravo nel suo lavoro, è il migliore.
Compagnie di tutto il mondo si rivolgono alla sua agenzia e per poter garantire il massimo risultato Max si deve circondare di uno staff efficiente, in grado di reggere la pressione del lavoro e disposto a tutto per raggiungere l’obiettivo prefissato.

Da pochi mesi, è entrata a far parte dell’organico lavorativo, Harper Jayne.
Una ragazza di venticinque anni con un sogno: quello di lavorare per l’azienda di Max King. Ha studiato economia con l’obiettivo di lavorare per la compagnia e nella figura del Re di Wall Street vede tutto ciò che vorrebbe essere: spietata, in gamba, la migliore nel suo campo.
O almeno la pensava così fino a quando non ha avuto un incontro vero e proprio con il suo idolo, che si è rivelato un uomo freddo, scorbutico e decisamente str*nzo.

L’ammirazione che Harper provava per lui diventa ben presto odio; non sopporta l’uomo per cui lavora, non sopporta i suoi modi di fare né di doverci avere a che fare. E l’odio sembra un sentimento reciproco tra i due.
Doverci avere a che fare a lavoro è, per Harper, davvero snervante ma, per fortuna, a casa può rilassarsi e insultare il Re con Grace, la sua migliore amica.

Nel seminterrato del palazzo di Harper c’è una palestra e la ragazza, decisa a scaricare la tensione accumulata a lavoro, è più che felice di utilizzarla. Questo fino al momento in cui incontra Max King, in abbigliamento sportivo, nel suo palazzo.
Il suo capo, uno degli uomini che meno tollera, abita nel suo stesso palazzo. O, per la decisione/precisione, esattamente sopra l’appartamento della donna.
Nessuno dei due è felice di questa scoperta, entrambi amano la loro libertà e l’indipendenza che hanno conquistato nelle proprie vite, ma ben presto capiranno che sotto quest’odio si nasconde qualcosa di diverso, qualcosa che potrebbe cambiare i loro piani per sempre.

Questa ragazza poteva segnare la mia fine. L’avevo sospettato nell’istante in cui l’avevo vista. L’avevo saputo nel momento in cui avevo visto il suo lavoro. Talentuosa. Bellissima. Perspicace. Sexy. Volevo tutto quanto. C’erano così tante ragioni per cui questo non poteva succedere. Lei lavorava per me. Con le donne, facevo sesso e basta. Non avevo relazioni.

La vita privata di Max, la sua famiglia, che fino ad ora è riuscito a tenere separata da quella del Re di Wall Street, ben presto – a causa di uno strano scherzo del destino – è destinata a venire allo scoperto niente meno che con Harper. La donna riesce a confonderlo, riesce a mischiare i due mondi facendo provare a Max non più solo odio o irritazione, ma il desiderio di costruire qualcosa di più profondo o duraturo. Qualcosa che coinvolga sua figlia, Amanda.
Perché, anche se Harper doveva essere nient’altro che lavoro, con il passare delle settimane si insinua nella vita di Max, stravolgendola completamente.
Ma Max è davvero disposto a rinunciare ad anni di sacrifici – per tenere separati il lavoro e la famiglia –  per Harper?
E come reagirà la donna quando scoprirà chi è davvero il re di Wall Street?

Il Re di Wall Street è un Office Romance che inizialmente si presenta come un Hate-to-Love ma che, durante la lettura, si rivela un romance divertente e passionale, intrigante e capace di tenerti incollato alle pagine.
Louise Bay ha dato vita ad un personaggio femminile che mi ha totalmente conquistata. Harper è una donna forte e decisa, caparbia e davvero irritante, ma che nasconde una fragilità pericolosa. All’apparenza tutta d’un pezzo, basta, in realtà, davvero poco per frantumare quel vetro sottile che è il suo cuore. In passato ha sofferto; le cicatrici che da bambina l’hanno segnata non sono mai guarite e condizionano ogni giorno le relazioni della donna con il sesso maschile.

Mio padre si era assicurato che crescessi con il cuore spezzato; le cicatrici del nostro rapporto avevano sempre creato una barriera tra me e gli altri uomini. E nessuno l’aveva mai infranta. Nessuno tranne Max. Era stato solo sesso – sesso incredibile – e, a un certo punto, mentre lui si svelava sempre di più a me, io ero stata costretta a fare altrettanto. Lui aveva fatto in modo che mi aprissi e io mi ero concessa di affezionarmi.

Harper non riesce a fidarsi davvero, ad aprirsi totalmente con un uomo. Vedrete il suo cambiamento, leggerete tra le pagine il dolore che si porta dentro e che ne condiziona il comportamento e lo stile di vita. E questo è uno dei motivi per cui questa storia merita di essere letta.
Proprio Max, con il suo carattere per niente facile, riesce a far venire fuori la donna insicura e fragile che si nasconde sotto la determinazione di Harper.

Lui stesso è uno squalo nel mondo degli affari, sa ciò che vuole ed è disposto a tutto per ottenerlo. Ma quando si tratta di sentimenti, però, è come un bambino il primo giorno di scuola: spaesato, incerto.

Il Re di Wall Street potrebbe doversi piegare per la prima volta nella sua vita, davanti all’amore. Perché quando arriva ti travolge, non ti lascia scampo e ti consuma. Ti porta a prendere decisioni che prima non avresti mai nemmeno considerato, a fare scelte di pancia piuttosto che di mente.
L’amore è un enorme punto di domanda, qualcosa che un uomo come Max, abituato ad avere il controllo di tutto in ambito lavorativo, non sa come affrontare. E nemmeno Harper riesce a comprenderne davvero l’importanza, perché da bambina non ha mai conosciuto l’amore di un padre.

Il Re di Wall Street aveva un’identità segreta nel Connecticut, dov’era un padre single e un uomo dedito alla famiglia. Ci eravamo baciati, toccati e avevamo fatto sesso quando lo conoscevo ancora solo come un egocentrico spietato, arrogante e fissato con la carriera. E, in qualche modo, la sua vita al di fuori del lavoro lo rendeva attraente ancor di più. E sapevo che dovevo contrastare quell’attrazione.

Vedere Max con Amanda, vivere la loro quotidianità, porterà Harper a riconsiderare tutta la propria vita, tutto l’odio e il rancore che ogni giorno le scorrono nelle vene.
Louise Bay ha scritto una storia da non lasciarsi scappare, che inizia come la sera di Capodanno, con enormi fuochi d’artificio, e si conclude come un sospiro di beatitudine causato da una carezza sulla guancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *