Gli ingredienti per amare

Gli ingredienti per amare di Alice Gerini

Gli ingredienti per amare

Titolo: Gli ingredienti per amare
Serie: Stand Alone
Autore: Alice Gerini
Genere: Contemporary Romance
Narrazione: Prima persona (Hellen King)
Pagine: 300
Tipo di finale: Concluso
Data di pubblicazione
: 14 Febbraio 2020
Editore: Darcy Edizioni

Trama: Hellen King è una chef di fama mondiale. Cresciuta come lavapiatti in una piccola trattoria di Roma, ora chef stellata di uno dei locali più in voga di New York. Amici sinceri, una famiglia sempre presente nonostante la distanza, una stabilità economica da sempre sperata e un numeroso fanclub… Eppure nonostante tutto sente che le manca qualcosa, un qualcosa che condiziona anche il sapore dei suoi piatti migliori: L’amore.Sì perché Hellen non ha più fiducia né nel suo cuore né in quello degli uomini, eppure una flebile speranza dentro di sé cerca di spingerla a provarci e riprovarci, finché un giorno non la spinge letteralmente addosso a un ragazzo con due occhi scuri come cioccolato fondente in cui sarà molto difficile evitare di sciogliersi…

Gli ingredienti per amare

Cari Colours, oggi sono un po’ in difficoltà. Vorrei parlarvi di un Romanzo Contemporaneo dal titolo Gli ingredienti per amare, scritto da Alice Gerini e pubblicato da Darcy Edizioni.
Purtroppo, se leggendo la trama di questo libro ho pensato di volerlo leggere assolutamente, devo ammettere che la mia curiosità è stata delusa. Ma prima di parlarvi delle mie sensazioni, iniziamo da Hellen King.

Lei è una famosissima chef di origini italiane, che ha aperto a New York il suo ristorante, da Elly’s. La narrazione è tutta dal suo punto di vista, cosa che a parer mio, ha limitato un po’ la lettura. Hellen comincia a raccontare la storia di come è riuscita a realizzare il suo sogno, delle scuole di cucina più prestigiose che ha frequentato e di come la sua fama è cresciuta a livelli esponenziali.
La narrazione della storia procede davvero molto lentamente e la protagonista ci presenta la sua coinquilina, la famosissima e bellissima modella Una Dzieski. Racconta poi come passano insieme il loro tempo, come si divertono a condividere le feste di Natale con le loro famiglie e poi la festa di Capodanno con pochi amici a Beverly Hills presso la casa del fotografo di Una, Michael.

«Michael e io abbiamo gli stessi gusti per quanto riguarda gli uomini. È il mio fotografo di fiducia nonché personal shopper quando capita a New York. Tra l’altro è italiano come te, ha cercato di insegnarmi qualcosa ma ha fallito miseramente e come te ha nostalgia della sua terra, sono sicura che andrete d’accordo.» Non voglio sapere altro, conoscendo Una e il fiume in piena che potrebbe raccontarmi tutta la storia di vita di questo Michael.

Quando le due migliori amiche rientrano a New York, per Hellen è giunto il momento di riaprire le porte del suo acclamatissimo e frequentatissimo ristorante. Il giorno prima dell’apertura dopo le feste, però, uno dei camerieri ha un incidente con la moto ed è costretto a rimanere fermo per un po’ di tempo.
La ricerca di un cameriere come sostituto per fortuna sembra avere vita breve, quando sulla sua strada arriva Samuel Brice che chiede il posto presso il ristorante della chef. Samuel è magnetico, molto attraente e risveglia in Hellen quelle attenzioni e sentimenti che pensava di aver ben sepolto.
La nostra chef, infatti, è stata ferita in passato dal suo ex fidanzato ed ex collega pasticciere, George. Hellen ha paura di buttarsi, è terrorizzata dall’idea di venire di nuovo ferita e non vuole cedere a questa attrazione che nutre verso il suo nuovo cameriere.

«Secondo me il tuo cuore sta già rispondendo per il tuo cervello che vuole negare. Nella tua testa sei ancora in fissa per il tuo ex, mentre nel tuo cuore stai provando qualcosa di nuovo. Hellen, l’amore non è qualcosa su cui puoi ragionare sopra, a volte non devi essere razionale.» Facile parlare per lei; per me la razionalità è tutto, specialmente dopo quello che mi è successo con il mio ex. «Ho paura di soffrire» ammetto andandomi a torturare le mani: «Di nuovo.»

Da questo momento in poi i nostri protagonisti di Gli ingredienti per amare vivranno insieme delle esperienze, ma riuscirà la chef Hellen a lasciarsi andare e dare un’occasione a Samuel? E cosa potrebbe succedere se il suo ex fidanzato si ripresentasse e volesse tornare insieme a lei? Hellen sarà in grado di prendere la giusta decisione?

Cari Colours, non vi svelerò altro della trama. Per trovare le risposte a queste domande non vi resta che leggere Gli ingredienti per amare.
Ora, dopo avervi parlato della trama, credo sia giusto chiarire cosa mi ha deluso durante la lettura. L’intreccio di Gli ingredienti per amare è carino ma frivolo, ho fatto davvero una gran fatica a entrare all’interno della storia. Come lettrice non mi sono sentita né coinvolta né tantomeno spettatrice. L’inizio è molto lento e, a parer mio, un po’ noioso, e quando la narrazione arriva al momento in cui i due protagonisti si conoscono è diventato praticamente amore in un batter d’occhio.

Nonostante Hellen sembra sempre divorata dai dubbi, si getta a capofitto in questa nuova relazione, per poi tirarsi indietro. Non sono entrata in sintonia con la protagonista di Gli ingredienti per amare. L’ho trovata davvero molto indecisa, contraddittoria e confusa; l’attimo prima sta piangendo e soffrendo per il suo ex e il momento seguente sta baciando un altro ragazzo e sta quasi per ammettere di esserne innamorata.

La narrazione è davvero piena di dettagli e di molte scene di vita quotidiana di cui avrei fatto volentieri a meno, infatti manca proprio la sostanza. Non ho trovato alcuna caratterizzazione nei protagonisti, nei sentimenti o sensazioni che provano, né tantomeno nella loro relazione. A parer mio è una storia molto superficiale e in alcuni tratti l’ho trovata una lettura pesante, che non mi invogliava particolarmente a proseguire. Non c’è stata nessuna crescita e maturazione dei personaggi, si è svolto tutto in modo rapido e ho avuto la sensazione di una lettura piatta, praticamente senza evoluzione.

Consiglio Gli ingredienti per amare a chi vuole leggere una storia ricca di personaggi, di azioni di vita quotidiana e piena di dettagli. Se, invece, non siete amanti di tutto ciò e preferite un altro tipo di storia, non sono sicura che questo libro possa fare per voi. Ad ogni modo la lettura è totalmente soggettiva, ognuno di noi prova emozioni e sensazioni differenti leggendo un libro, motivo per cui non me la sento di sconsigliare totalmente questa storia.

 

Gli ingredienti per amareGli ingredienti per amare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *