Egomaniac

Egomaniac di Vi Keeland

EgomaniacTitolo: Egomaniac

Titolo originale: Egomaniac
Autore: Vi Keeland

Narrazione: Prima persona POV alternati (Drew e Emerie)

Tipo di Finale: Concluso
Data di pubblicazione: 17 Settembre 2019
Editore: Sperling & Kupfer
Trama:

Drew Jagger è un affascinante avvocato divorzista di successo, con uno studio da sogno affacciato su Park Avenue. Di ritorno da una vacanza alle Hawaii la sera di Capodanno, trova però il suo ufficio occupato da Emerie, una terapista di coppia che si è fatta truffare da un finto agente immobiliare.

Dopo lo sconcerto iniziale, per la prima volta in vita sua, Drew, egocentrico e arrogante sciupafemmine, rimane intrigato da una donna che non ha nulla a che vedere con quelle che ha sempre frequentato. Emerie lo disarma.

Con la sua ingenua schiettezza, la sua gentilezza, la sua vulnerabilità… e un lato B da capogiro. I due non hanno nulla in comune se non l’ufficio, ma col passare del tempo la convivenza forzata sfocia in una proficua collaborazione professionale e in un’attrazione irresistibile.

Mentre cercano di controllare i loro impulsi, Drew dovrà affrontare il suo passato e imparare ad accettare una dura verità che riguarda suo figlio. E capirà che la dolcezza di Emerie è ciò di cui ha sempre avuto bisogno.

E che il vero amore arriva quando meno te lo aspetti. Una commedia romantica e piccante.

Dopo una lettura very very strong avevo un estremo bisogno di qualcosa di leggero, qualcosa che mi facesse sorridere e divertire, qualcosa di affascinante e coinvolgente.

Su consiglio di tantissime di voi la scelta è ricaduta su un’autrice che per me è sinonimo di: risate garantite e maschi affascinati.

Eccomi quindi, a parlarvi di Egomaniac, l’ultima perla di Vi Keeland, giunto in Italia, grazie alla Sperling & Kupfer.

Pronte a conoscere due protagonisti folli e sexy da impazzire?

Sì? Allora mettetevi comode accavallate le gambe sotto la scrivania e preparatevi ad entrare nell’ufficio di uno degli avvocati più Egomaniac di New York.

Emerie Rose è una ragazza di ventinove anni originaria dell’Oklahoma, ed è giunta a New York per svolgere l’attività di terapista di coppia ma soprattutto per guadagnare l’affetto del suo amico, collega e vicino di casa Baldwin.

Con i pochi soldi a propria disposizione si ritrova a scoprire la Grande Mela che, con un morso degno della migliore Biancaneve, riesce a divorarle, davanti agli occhi, i risparmi di una vita.

Una truffa ben orchestrata la vede affittuaria di un ufficio troppo bello per le proprie finanze.

Ma cosa ne sa una giovane ragazza dell’Oklahoma dei costi degli affitti in Park Avenue?

«Duemilacinquecento al mese. Per il tuo ufficio?» «Viene dall’Oklahoma.» Guardò Emerie. «Non ce l’avete il Monopoli in Oklahoma? Non lo sapeva che Parco della Vittoria è cinque volte il prezzo di Vicolo Corto?»

 Per fortuna, a farglielo presente c’è Drew Michael Jagger, un famoso avvocato divorzista.

Drew è ricco, attraente ed estremamente egocentrico ed è il legittimo proprietario dell’ufficio occupato abusivamente da Emerie.

Immaginate la scena: dopo due settimane di vacanza alle Hawaii, la sera di Capodanno, Drew, trova il suo ufficio occupato da una rossa terapista di coppia che si è fatta truffare da un finto agente immobiliare.

Dopo lo sconcerto iniziale, per la prima volta in vita sua, rimane intrigato da una donna che, non ha nulla a che vedere con quelle che ha sempre frequentato.

Emerie lo disarma con la sua ingenua schiettezza, la sua gentilezza, la sua vulnerabilità e… il suo lato B da capogiro.

«Un bel culo è la tua kryptonite, amico mio.»

In assenza della sua segretaria, Emarie potrà occupare l’archivio per i suoi appuntamenti, in cambio, dovrà rispondere alle telefonate per conto di Drew ripagando così l’affitto dell’ufficio.

Cosa porterà la convivenza forzata tra i due?

Ovviamente tante scintille e fuochi d’artificio.

Drew e Emerie insieme sono dinamite pura: passionali, romantici e follemente divertenti.

«Gamberetto?» «Va bene. Ma mettimelo in bocca o finirai con una scia di salsa su tutta la scrivania se aspetti che ci riesca da sola.» Inarcai un sopracciglio. «Sarò felice di mettertelo in bocca. Apri bene.» Si mise a ridere. «Sei capace di trasformare una cosa innocente in qualcosa di indecente.» «È un dono.»

E l’Egomaniac diventerà ben presto un Egoromantic.

Egomaniac

Drew è sicuro di se, un donnaiolo impenitente e vanitoso ma è anche un uomo con un cuore enorme.

È protettivo con le persone che ama, molto generoso ma, è anche un uomo con problemi di fiducia;  spaventato dall’amore perché in fondo quello che ha ricevuto fino ad oggi tale non lo è mai stato.

Aveva, senza volerlo, appena toccato il mio punto dolente. Avevo passato metà della notte e della mattinata ad accettare il fatto che avevo problemi di fiducia, problemi che era facile imputare agli altri. È stata colpa di Alexa. Il lavoro ha ucciso la mia fiducia nella razza umana.

Quando ho detto che cercavo leggerezza non mi aspettavo un libro del genere.

Oltre alle risate ed alla sensualità prorompente, pagina dopo pagina, scopriremo il passato di Drew e Emerie che è stato tutt’altro che leggero.

Drew ha dei trascorsi pesanti sulle spalle, il suo destino è stato macchiato da un matrimonio riparatore con una donna frivola ed arrivista che però gli ha donato un bambino meraviglioso di cui faticherete a non innamorarvi.

Due poli opposti.

Lui crede che una relazione sia il periodo della vita che le persone passano insieme prima che una fotta l’altra.

Lei invece crede nell’amore e nel matrimonio, nel far funzionare le cose.

Sesso e sentimenti.

Istinto e ragione.

Drew e Emerie.

Chi avrà la meglio?

Per scoprirlo non dovrete fare altro che addentrarvi nella divertente lettura di Egomanic che, attraverso i POV alternati di Drew e Emerie, ci ha portate ad affrontare momenti duri e drammatici ma anche caldi e divertenti.

«Se fossi in te, penserei di darci un taglio con gli hamburger», scherzò Drew. «Attento. Fa’ una battuta sul grasso e darò un taglio a tutta la carne.» «Stronzate. Ti piace troppo la mia carne.» «Sei così pieno di te.» «Forse. Ma, tempo cinque minuti, e anche tu sarai piena di me.»

Still I rise

 

  • Amate lo stile semplice, fluido, ironico ed irriverente di Vi Keeland.
  • Siete attratte dagli uomini egocentrici, arroganti e con una lingua sporca che sanno bene come usare.
  • Cercate una lettura fresca e divertente con qualche lieve sfumatura drammatica.

 

Beh, allora che state aspettando? Egomaniac è il libro che fa per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *