Due come noi

Due come noi di Chantal Fernando

Due come noi

Titolo: Due come noi
Serie: Wind Dragons MC #2, Autoconclusivo
Autore: Chantal Fernando
Genere: MC Romance
Narrazione
: Prima persona, Pov femminile + due pov maschili
Tipo di finale: Chiuso
Data di pubblicazione: 13 Gennaio 2020
Editore: Newton Compton Editore
Trama: Da quando la donna che amava è morta, Arrow non è più lo stesso. Di lui è rimasta solo un’ombra, schiacciata dai sensi di colpa. E così trascorre il suo tempo tra moto, alcol e spogliarelliste, cercando di dimenticare il dolore. Fino al giorno in cui un incontro non gli cambia la vita. Anna è diversa da qualunque altra donna abbia mai incontrato. È una brillante studentessa, sorvegliata a vista da suo fratello, che si prende cura di lei da quando erano bambini, mettendo in fuga qualunque uomo osi avvicinarsi. Ma l’attrazione che è divampata tra loro è impossibile da ignorare.

Saranno disposti a rischiare il tutto per tutto per seguire il loro cuore?

Due come noi

Attenzione! La recensione contiene spoiler del primo volume della serie: Uno come te.

Cinque anni. Questo è il periodo trascorso da quando Arrow, membro dei Wind Dragons MC Club, ha trovato la donna che amava senza vita, sul pavimento del suo club.
Da quel giorno vive una vita a metà, affogando i pensieri nell’alcol, senza riuscire a smettere di sentirsi in colpa per ciò che è successo a Mary.
Lei era buona, dolce e compiacente; non faceva mai domande, non si arrabbiava mai, accettava senza fare domande lo stile di vita dell’uomo, tradimenti compresi.
Arrow, infatti, ripensa spesso a com’era la loro relazione, al fatto che non ha mai trattato Mary come meritava, nonostante l’amasse. Forse, se l’avesse resa la sua donna – l’unica – lei non sarebbe morta?

Questo non può saperlo, ma i pensieri non smettono di tormentarlo, mai.
Si è rassegnato a fare questo tipo di vita, a non toccare più nessun’altra – e da cinque anni a questa parte non ha mai sfiorato una donna – ma non era preparato all’arrivo di Anna nella sua vita.
Anna, la ragazza intoccabile, la sorella di Rake, un altro membro del club.
Eppure appena i suoi occhi si posano sul corpo della donna, Arrow capisce di esserne terribilmente attratto.
Questo per lui è sbagliato, perché sa di non essere in grado di avere una relazione vera e stabile con una donna. Sa che Anna merita di meglio, ma come può resistere quando la donna sembra disposta a tutto per farlo cedere?

Anna è una studentessa, una scienziata. Dopo anni, finalmente, è tornata a casa, ma non ne può già più di Rake e del modo in cui il fratello si relaziona con lei, tenendola costantemente d’occhio e impedendole di vivere una vita normale. Con lei c’è sempre qualcuno; non può nemmeno tornare a casa da sola dall’università, perché uno dei fratelli di Rake l’aspetta ogni giorno all’uscita.
Spesso questo la fa infuriare, tranne quando è Arrow quello ad aspettarla seduto sulla moto.
Un uomo molto più grande di lei, pericoloso, taciturno e scontroso. Non esattamente la compagnia ideale, ma Anna ne è attratta dal primo istante in cui si sono incontrati. E decisamente non riesce a nascondere di volere Arrow.
L’uomo, però, ha un passato difficile alle spalle, e sembra disposto a tutto per starle lontano, per farla allontanare, quando l’unica cosa che Anna desidera, è stare con lui.

Il mondo di questi uomini, però, non è una passeggiata e farne parte significa cambiare drasticamente la propria vita. Non ci sono più impegni presi all’ultimo, incontri con gli amici all’improvviso. Al contrario, la vita di Anna diventa sempre più frenetica, un continuo spostarsi da casa propria alla sede del club, per questioni di sicurezza.
E quando si troverà a guardare il pericolo dritto negli occhi, capirà il perché di tutti gli avvertimenti del fratello.
Saranno veri anche gli avvertimenti su Arrow? Le spezzerà il cuore, senza guardarsi indietro?

Due come noi è il secondo volume di una serie MC Romance con protagonisti dei motociclisti che se ne fregano altamente delle regole. Hanno le loro leggi, le loro abitudini e non sono disposti a cambiarle per una donna, nemmeno per una come Anna. Farsi gli affari propri è la regola principale, e non giudicare la seconda. Anna non riesce ad accettare totalmente il modo di vivere di questi uomini, ma è disposta a provare per far parte della vita del fratello, l’unica famiglia che le è rimasta.
La situazione diventa ancora più difficile quando le cose tra lei e Arrow si complicano, perché il suo carattere forte e determinato, non è facile da conciliare con alcune usanze del club, soprattutto quelle che riguardano il ruolo della donna nella vita dei biker.

Anna conosce bene il proprio valore come persona, e non è disposta ad accettare niente di diverso dall’essere trattata con rispetto. Cosa che approvo assolutamente!
È decisamente una peperina, capace di far impazzire chiunque, ma a volte è stata anche troppo impulsiva e irrazionale. Per vivere questo tipo di vita a volte bisogna scendere a compromessi, e lei deve imparare a lasciar andare, qualche volta. A cedere. Non sminuirsi, non rinunciare, ma semplicemente andare incontro alle altre persone, per poter vivere tutti più serenamente.

Il rapporto con Arrow, appunto, è pieno di litigi, fraintendimenti causati dal carattere chiuso dell’uomo, ma anche dall’immaturità di Anna. Ha solo ventiquattro anni, è giovane e troppo impulsiva, ma pian piano impara a convivere con una situazione a lei estranea, come quella della vita in un Club di motociclisti.

Se devo essere onesta mi aspettavo qualcosa di più dal personaggio di Arrow, dal rapporto con il passato. È palese, durante tutta la lettura del libro, che la situazione con ciò che è successo a Mary non è risolta, e questa mancanza si è percepita parecchio durante la lettura di Due come noi.
Mancava un po’ il lato psicologico del personaggio, la sua crescita e accettazione, per poter amare nuovamente. Forse, proprio a causa dell’esclusività di Pov di Anna, questo percorso non si percepisce, ma ho come l’impressione che non fosse tra le priorità dell’autrice farci leggere la crescita dell’uomo.

In Due come noi, Chantal Fernando getta le basi per il prossimo libro – che spero sia su Lana e Trucker – ma non so se sono pronta per leggerlo. Trucker è un ragazzo apparentemente superficiale, ma secondo me è il più complesso del gruppo. Credo che non sarà facile leggere il suo libro, che vorrò prenderlo a schiaffi spesso, perché già mentre leggevo questo secondo volume della serie ogni volta che si comportava in un certo modo concordavo con Anna sul volerlo tenere lontano da Lana, una persona troppo buona e innocente per un ragazzo come lui, soprattutto a causa del suo modo di comportarsi in una certa situazione. Quindi si, sono abbastanza terrorizzata da ciò che leggerò.

Nell’attesa, però, vi posso consigliare questa serie, perché l’autrice è stata bravissima a creare una storia che mi ha tenuta incollata alle pagine per ore intere, a notte fonda, nonostante sapessi di dover dormire. Basta questa come premessa per convincervi a leggere Due come noi?Due come noi

Due come noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *