Close to me

Close to me di Elle Eloise

Close to me

Titolo: Close to me

Serie: Stand Alone, autoconclusivo

Autore: Elle Eloise

Genere: Contemporary Romance

Tipo di finale: Chiuso

Narrazione: prima persona, POV alternati dei protagonisti (Daniele & Nadia) 

Data di pubblicazione: 19 maggio 2020

Editore: Self Publishing 

Link per l’acquisto: https://amzn.to/2XauSRS

Trama:
Dopo i cinque volumi della serie How to disappear completely, l’autrice Elle Eloise torna con un nuovo romance autoconclusivo. Una frizzante e passionale storia di amicizia e amore che si districa in mezzo alle strade piovose di Torino e di Londra e si dipana tra il presente e il passato di un ragazzo e una ragazza destinati a stare insieme, nonostante tutto.

Aprii la porta, indicandole l’uscita. «Non possiamo più vederci» sentenziai, con un nodo in gola. E successe. Nadia spalancò le palpebre, non essendo più in grado di trattenere le lacrime. Si accovacciò a terra, in preda a una disperazione folle, più folle della mia. Mi si spezzò il cuore, perché sapevo che io stavo spezzando il suo ed era intollerabile. Le gambe cedettero, crollai sul pavimento, la schiena contro la parete opposta a quella dove si era appoggiata lei. Le nostre lacrime a fare da specchio all’anima. Tutto ciò che rimaneva di noi era racchiuso dentro questa stanza semibuia, due ragazzi che si amavano ma che non sapevano come farlo. 

Ci osservavamo a una distanza di tre metri l’uno dall’altra, gli sguardi ricolmi di comprensione e di amore reciproci. Ma questo non era sufficiente, nulla sarebbe bastato, perché stare con me era come voler domare il vento: impossibile, estenuante, inutile. 

Quando Danny incontra Nadia per la prima volta all’aeroporto di Torino – Caselle, qualcosa attira subito la sua attenzione: forse i suoi bizzarri capelli rosa, o semplicemente l’intensità dei suoi incredibili occhi blu.

Nadia non può credere che il suo storico ragazzo l’abbia piantata in asso proprio a un passo dall’esaudire il loro sogno di trasferirsi a Londra insieme, ma su quell’aereo è costretta a salirci da sola. La sua avventura, destinata a partire con un tonfo, si rivela invece una piacevole sorpresa grazie all’incontro con Daniele, un ragazzo italiano che vive a Londra da tre anni e con il quale instaura da subito una forte amicizia alla “Harry ti presento Sally”, film amato da entrambi e da loro citato in molte occasioni. 

Sia Danny, incastrato in un’acerba relazione con una donna inglese che non ama, che Nadia, ancora tramortita dalla sua lunga storia d’amore finita male, tentano invano di ignorare i loro sentimenti e la reciproca attrazione per non rovinare un rapporto platonico che cresce di giorno in giorno.

Sotto il cielo di una Londra grigia e piovosa divampa una passione che rischia di consumarsi nel silenzio, all’ombra di segreti e paure che lui porta sulle spalle come una zavorra pronta a soffocare qualsiasi germoglio d’amore in procinto di sbocciare.

 

Copia ARC inviata gratuitamente dall’Autrice in cambio di una recensione onesta e sincera.

Partecipiamo al Review Tour organizzato in occasione della nuova pubblicazione in Self Publishing di Elle Eloise il cui titolo è Close to me

Le prime parole che mi vengono in mente? 

SORPRENDENTE e STUPEFACENTE!

Guardando la bellissima cover di questo romance si è portati a credere che la storia sia tutta “cuori e amore”, spensieratezza ed allegria.

Ma, come si dice, le apparenze ingannano. Con Close to me, non bisogna fermarsi all’involucro, si deve guardare oltre, in profondità. Andare al cuore del libro e addentrarsi nella mente e nell’animo dei protagonisti. Dove i colori diventano ombre e il buio spegne l’allegria. Solo in questo modo si può dare il giusto valore a questa storia e al messaggio importante che contiene.

I protagonisti, Daniele Sala e Nadia Paccotti li conosciamo all’aeroporto di Torino, quando stanno per partire per Londra. Daniele, detto Denny, vive lì da tre anni. Nadia, alias Nad, invece, si doveva trasferire con il fidanzato, ma, dopo essere stata lasciata, sta per andarci da sola.

Sono entrambi giovani e, come tanti altri ragazzi della loro età, stanno affrontando le difficoltà di diventare adulti, indipendenti. In modo diverso, vivono l’incertezza della precarietà e la necessità di trovare il loro posto nel mondo. 

Entrambi sanno bene che, anche tra una moltitudine di persone, si può percepire il frastuono della solitudine.

In attesa dell’imbarco, tra tanta gente, Daniele, la nota. Lei è intenta a dirsi addio con il suo ex fidanzato. Il suo aspetto scanzonato e solare, le sue ciocche rosa, contrastano con quello che trasmettono i suoi occhi: tanta tristezza. Una sensazione che lui conosce fin troppo bene.

Nad si accorge di Danny, solo dopo l’atterraggio a Londra, al momento di ritirare il bagaglio. L’arrivo in un posto nuovo, con il cuore spezzato e con la sensazione di essere completamente sola ed in balia di sé stessa, mette Nadia a dura prova. Si sente persa, ma l’aiuto disinteressato di Daniele le rende meno tremendo l’inizio di questa nuova esperienza.

Come spesso le succede, rapportandosi con quel ragazzo apparentemente sicuro di sé, affascinante e intraprendente, si sente inadeguata. Lo osserva con ammirazione e gratitudine e pensa di non poter mai raggiungere la sua sicurezza.

Tra loro si stabilisce un’immediata sintonia. Di comune accordo decidono di frequentarsi come amici e, dopo qualche tempo, il loro rapporto evolve in qualcosa di unico e speciale.

«Stava cambiando stazione radiofonica quando si fermò sull’incipit di Close to me dei Cure. Cominciai subito a canticchiarla, quasi senza rendermene conto. “Ti piacciono i Cure?” “Li adoro! Sono uno dei miei gruppi preferiti.” Aumentò il volume, ballando sul sedile, come stavo facendo io. Impossibile stare fermi con un pezzo del genere. Mi piaceva guardarlo mentre si mordeva le labbra e cercava di disciplinare quel cespuglio di capelli castani infilandoli dietro le orecchie.»

Ma, di certo, non è un legame all’insegna della sincerità. Mentono, a sé stessi e agli altri. Fingono di poter essere solo amici.

Le emozioni che provano l’uno per l’altra sono intense e travolgenti. 

Troppo intense e travolgenti.

Purtroppo, però, per Daniele è impossibile amare. Per lui è insostenibile vivere le emozioni.

La sua situazione è molto complicata e lui non vuole che Nadia si trovi costretta a farci i conti.

«L’ultima cosa che desideravo era ferirla, anche se, in fondo alla mia coscienza, ero certo che prima o poi sarebbe successo. Quest’amicizia forzata e castrante era l’unico modo che avevo per continuare a frequentarla, non ci avrei rinunciato a meno che non fosse lei a chiedermelo.»

Lei ignora molti aspetti della vita di Danny, anzi, in verità, non conosce troppe cose.

«Pensavo a Nadia, chiedendomi se lei sarebbe stata disposta ad accettare anche questo di me. Tutti gli spigoli, tutte le ombre.»

Ma, per quanto tempo, riusciranno a nascondere i propri sentimenti? Cosa succederà se la paura di essere sé stessi investirà, come una raffica di vento, le loro vite? 

«Nadia era questo per me, uno spiraglio di luce accecante che mi avrebbe fatto vivere un periodo di speranza per poi ributtarmi a mare. No, ero ingiusto. Una come Nad si sarebbe impegnata fino all’estremo delle forze, avremmo finito per precipitare nel fondo insieme. Prima o poi l’avrei portata nel buio con me. E quello sarebbe stato inaccettabile.»

Riemergeranno dal mare delle loro insicurezze, per vivere e respirare, o soccomberanno, in apnea, all’asfissia del loro cuore?

Close to me

Elle Eloise ha dedicato Close to me “a chi è in grado di domare il vento”

Nell’immediato è difficile cogliere l’importanza di questa frase. Solo dopo aver letto il libro si riesce a darle il giusto peso. Elle Elose ci dice che domare quel vento è fondamentale per vivere pienamente. Il vento diventa più impetuoso quando siamo ancorati al molo delle insicurezze, delle dipendenze e delle paure. Solo se, con coraggio, issiamo l’ancora, possiamo imparare a non temerlo. Possiamo approfittare della sua energia, sfruttare la sua forza motrice e, così, raggiungere mete lontane, traguardi inimmaginabili, dove essere finalmente liberi e felici.

I protagonisti di Close to me, prima di incontrarsi, sono fragili ed insicuri, ma, poi, la necessità di vivere il loro amore e l’intensità dei loro sentimenti, li sprona a cercare la forza ed il coraggio di non lasciarsi soffocare dalle paure.

Elle Eloise descrive in modo chiaro e diretto i loro stati d’animo. Il lettore entra in simbiosi con Nad e Danny e, insieme ad essi, vive tutte le loro incertezze, le aspettative e le vibrazioni del cuore.

I motivi che rendono tortuosa e difficile la loro storia d’amore non sono per niente banali e scontati. 

«…nulla sarebbe bastato, perché stare con me era come voler domare il vento: impossibile, estenuante, inutile.»

La narrazione è ben strutturata e permette di cogliere pienamente, le tante differenze tra le apparenze iniziali e le circostanze reali, che si palesano solo successivamente. Gradualmente, entrambi i protagonisti, mostrano le loro vere emozioni ma, il coinvolgimento maggiore, si ha di fronte alle concrete difficoltà di Daniele. 

Close to me è una lettura intensa e profonda, a tratti complessa e tormentata, che costringe a riflettere su un argomento spinoso e terrificante. 

Elle Eloise, con maestria e sensibilità, da voce alle emozioni negative, alle sofferenze dell’anima, quelle che esistono senza una spiegazione razionale, che sono capaci di prendere il sopravvento sulle libertà personali, annientando chi le prova e rendendo impotente chiunque gli stia vicino. 

Tra le pagine di Close to me si osserva il lato più buio della mente umana. Le parole mettono, faccia a faccia con la paura, incontrollabile, di gestire l’imprevedibilità della vita e dei sentimenti.

Ma, questo libro fornisce anche la chiave che apre la porta alla speranza, alla luce e ai colori. Infatti, dopo averlo richiuso, il chiaro-scuro dei suoi contenuti lascia nuovamente il posto alle splendide tonalità della sua coloratissima cover.

«Lei era la mia speranza di avere davvero una vita e non solo una sequenza di giornate, di mesi, di anni. Un respiro dopo l’altro non bastava a farmi sentire vivo, avevo bisogno di misurarmi con qualcuno, di fidarmi e di affidarmi a qualcuno. Non potevo credere che fosse lei quel qualcuno, la ragazza di cui mi ero innamorato dal primo istante, in aeroporto.»

L’amore, la fiducia e la felicità, sono le armi a disposizione che possono riuscire a sconfiggere le paure.  Per far sparire il buio e tornare a vivere a colori, basta avere il coraggio di utilizzarle.

Ma, prima di tutto, bisogna accettare i propri limiti ed imparare a volersi bene.

«Ciò che mi serviva non era l’euforia, io volevo essere felice. Solo ed esclusivamente essere felice, con me stesso e con gli altri.»

 

 

 

 

 

Gli altri romanzi dell’autrice, la serie completa How to disappear completely (romanzi autoconclusivi): 

Cuore d’inverno – How to disappear completely I: uscito il 3 giugno 2019
Come una tempesta – How to disappear completely volume 2: 14 novembre 2019
Voci nel vento – How to disappear completely volume 3: 6 dicembre 2019
Fino alle stelle – How to disappear completely volume 4: 16 dicembre 2019
Bonus Track, How to disappear completely – Le novelle: uscito il 3 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *