Amami fino alla fine

Amami fino alla fine di Bella Jewel

Amami fino alla fineTitolo: Amami fino alla fine

Titolo originale: Til Death

Autore: Bella Jewel

Serie: Prima parte della duologia

Genere: Contemporary romance (Autoconclusivo)
Narrazione:
Prima persona, POV alternati di Marcus e Katia tra presente e passato

Tipo di Finale: Aperto
Data di pubblicazione:
13 novembre 2019
Editore:
Newton Compton Editori
Trama:

Dicono che ci sia un confine molto sottile tra odio e amore. Come quello che mi separa da mio marito. Ho sposato un bastardo. Quando mi sono innamorata perdutamente di lui, non avevo idea di che razza di uomo fosse. E come un’ingenua gli ho regalato il mio cuore. Ma per Marcus Tandem, il famoso multimilionario, ero solo l’ennesima pedina di uno dei suoi piani. Aveva bisogno di sposarsi al più presto per compiacere la sua famiglia e ottenere finalmente il controllo dell’impero finanziario. Così, una volta raggiunto il suo scopo, sono diventata inutile ai suoi occhi. Tutte le mie illusioni si sono infrante e adesso desidero solo fargliela pagare. Marcus Tandem avrà quello che si merita.

Ama ogni parte di me

«Marcus», sussurro. «Tu mi stai distruggendo. Ti stai prendendo tutto ciò che sono e lo stai cambiando. Mi stai… rovinando». «Lo so, tesoro», sussurra lui.

Qual è il reale confine tra odio e amore?

Può una donna adulta non accorgersi dell’assenza dei sentimenti dell’uomo che le sta al fianco?

Come se non avessero condiviso un momento, un’emozione, un sentimento. Proprio quel sentimento che, dovrebbe essere la base per una coppia, quando viene pronunciato al fatidico “ finché morte non ci separi”.

Per Marcus Tandem non è così, per lui Katia Bennet è solo un contratto. Una postilla che, dopo la morte del nonno gli farà avere tutto quello per cui ha lavorato per anni: l’impresa di famiglia.

Negli ultimi dieci anni –Marcus – ha dedicato anima e corpo al suo lavoro, aspettando, giorno dopo giorno, la morte del nonno in modo che, tutte le finanze e la totale gestione dell’azienda possa finalmente essere tramandata a lui.

Quando questo accade, Marcus è sicuro di essere premiato per i lunghi anni di duro lavoro ma, il testamento del nonno, ha una sorpresa per lui: Marcus deve sposarsi entro 12 mesi e rimanere in tale stato per almeno due anni.

Se così non fosse, la società verrà, invece, rilevata dall’amico fidato di suo nonno, Walter Johnson.

Ciò lascia Marcus con un nuovo obiettivo: trovare una moglie amorevole disposta a sposarlo in breve tempo.

Katia è sin da subito la candidata ideale per raggiungere lo scopo finale.

È l’assistente personale di un capo prepotente che la fa lavorare per molte ore con una bassissima retribuzione, nonostante questo lei non si lamenta mai.

Non può permettersi di perdere il lavoro, tutto quello che fa, le serve per aiutare la madre che, di errore durante un intervento chirurgico, è rimasta paralizzata ed ha bisogno di cure costanti e a tempo pieno.
Quando Katia, una sera decide di fare qualcosa per se stessa e di uscire per la festa di compleanno del suo migliore amico, incontra Marcus Tandem.

Lui è il capo irresistibilmente sexy ed affascinante della sua migliore amica Candy, e proprio in quell’occasione percepisce che la sua vita sta per cambiare completamente.

Io l’ho sentito; ho avvertito il cambiamento, e ho capito, nel momento in cui sono entrata nel mondo di Marcus, che lui mi avrebbe strappato via l’anima e con tutta probabilità l’avrebbe distrutta.
Ma allo stesso tempo, Marcus, trasuda pericolo da tutti i pori e Katia, cerca di scappare da lui lasciandolo il mattino, dopo aver passato la notte con lui, con quattro semplici parole: “grazie per la scopata”.

E, cerca anche di convincerlo a trovarsi qualcun altra di cui ossessionarsi.

Ma Marcus Tandem ottiene sempre ciò che vuole.

Tutto quello che deve fare è dipingere un’illusione di se stesso con gesti dolci nei confronti della mamma di Katia e parlare in modo chiaro con il datore di lavoro della donna, e alla fine, quando le pone la fatidica domanda, Katia non può fare altro che rispondere con un “Sì”. 

Marcus, però, non è il classico marito geloso della moglie, quello che l’aiuta e la protegge, quello che le ordina da bere senza chiedere cosa lei desideri – perché conosce già i suoi gusti – o che la chiami con dolci – a tratti stupidi – nomignoli.

Mi sono innamorata di un uomo di cui quasi nessuna donna si innamorerebbe, perché sa di cuori spezzati e sofferenze lontano un miglio. Non è il tipo da cuori e fiori, non ti abbraccia con affetto, non ti chiama con nomignoli dolci, né ti fa sentire l’unico motivo per cui respira.

No Marcus Tandem non è così, l’unica parola che pronuncia mentre fanno sesso – perché quello che accade tra le loro lenzuola non può essere definito amore – è un semplice “cazzo” al culmine del piacere, per poi vederlo sfilare da lei e dalle lenzuola per raggiungere la stanza accanto.

Ebbene sì, Marcus Tandem è uno stronzo egoista, un uomo arrogante e freddo, anaffettivo ed insensibile, uno di quegli uomini che non si può fare a meno di odiare nei libri.

Un uomo subdolo, macchinatore, che non prova alcun rimorso per l’inganno messo in piedi, per rovinare irreparabilmente la vita della donna che ha sposato.

Fuggire dai sentimenti è nella sua indole e, quando un briciolo di umanità finalmente penetra nel suo cuore, l’unica cosa che riesce a fare è prendere le distanze mettendo sotto chiave un sentimento mai conosciuto, inesplorato e mai provato per nessuno.

Per un attimo, un singolo attimo, ho abbassato la guardia. Mi sono aperto, e quando l’ho fatto ho avuto paura.

Per lei. Per mia moglie. Ho provato una sincera paura che le fosse successo qualcosa di brutto. Non avevo mai provato una simile sensazione in tutta la mia vita, e non la voglio mai più provare. Sono uno stronzo. E lei è un contratto.

Katia è una donna troppo ingenua per accorgersi di quanto stia accadendo intorno a sé, alla sua vita coniugale ed all’uomo che ha deciso di sposare.

Il loro è un rapporto distruttivo, lacerante, deleterio, malato e terribilmente sbagliato.

Cosa accadrà una volta che Katia avrà scoperto l’inganno architettato da Marcus?

Potrà l’amore superare l’odio?

Amami fino alla fine

Amami fino alla fine è uno di quei romanzi capace di stringere il cuore del lettore in una violenta morsa mortale in cui, ci troveremo silenti spettatori di una catastrofe annunciata.

Annunciata, anche grazie al doppio POV alternato dei due protagonisti.

Infatti, sin dall’inizio, saremo complici delle male fatte di Marcus ed è proprio in queste occasioni che vorrei poter entrare dentro il libro e dare una scossa alla protagonista femminile, farle aprire gli occhi di fronte all’evidenza di un sentimento unilaterale.

Ho imprecato, inveito e sospirato insieme a loro – ok a volte ho anche ansimato – Marcus è meschino, freddo, calcolatore; quale donna potrebbe sottostate ad un comportamento simile se non colei che ne è follemente innamorata.

«Buonanotte, Marcus», bisbiglio, sorridendo felice. «Ti amo». Lui resa in silenzio, come ogni volta che glielo dico. Poi risponde con le stesse parole che mi ha sempre offerto fin dall’inizio. Non ha mai detto che mi ama. Non penso che sappia farlo, quindi per adesso non l’ho mai forzato. «So che è così, Katia».

Ma l’amore di un singolo può bastare per tenere insieme una coppia?

Io credo proprio di no, anzi ne sono sicura. Assolutamente NO!

Sarà proprio quando Katia riuscirà ad aprire gli occhi – grazie all’aiuto di qualcun altro – che inizierà la vera storia ma, sarà anche la fine di questo primo capitolo che ci lascia nell’attesa, nel dolore e con la consapevolezza che quello che sarà /avverrà , sarà terribilmente doloroso e complicato perché da quel momento a soffrire saranno in due.

L’autrice in queste poche pagine ci ha regalato innumerevoli sensazioni, tra loro contrastanti: su tutte, sicuramente l’odio.

Ho odiato il comportamento di Marcus, avrei voluto poter proteggere invece Katia, quante volte quell’uomo, l’uomo che ama, le ha spezzato il cuore?

Nulla di fisico, sia chiaro, ma la mancanza di attenzioni, di dolcezza, di affetto e la crudeltà nelle parole me lo hanno fatto detestare fino alla penultima frase.

Con il suo stile fresco ma tormentato, il linguaggio scurrile e le minuziose descrizioni dei loro amplessi, Bella Jewel, ci ha catapultati in un mondo fatto di milionari senza cuore, protettivi motociclisti e criminali senza scrupoli.

La passione è l’unico legame tra i due protagonisti, il sesso il collante che li tiene uniti e che li vede complici, solo in quel frangente sono una coppia e poi c’è il distacco, il nulla.

Amami fino alla fine è uno di quei romanzi che si odia o si ama ed io…

Lasciate che vi racconti una storia. È una di quelle storie che vi scatenerà dentro un odio tale da bruciarvi l’anima.

Potrebbe perfino farvi odiare me. In fondo, io ho sposato lui. Lui sarebbe Marcus. L’uomo che è entrato nella mia vita come un uragano e ha sconvolto il mio mondo, rovesciandolo. L’uomo che amo così tanto da sapere che mi segnerà in modo irreversibile.

È un uomo che distrugge la vita di chi incontra, ma la rende al tempo stesso bellissima. Il mio Marcus cambierà anche il vostro mondo, se glielo permetterete. E glielo permetterete, perché è così che funziona, con lui.

Lo amo in modo profondo e sbagliato.

Lo so perché, per quanto il mio cuore mi gridi che è sbagliato, non riesco a stare lontana da lui. Marcus è duro, cupo, per niente dolce e gentile, ma quando è dentro di me, io lo sento.

Sento tutto quello che si rifiuta di farmi vedere. Ed è incredibile. Ed è così che si è insinuato in me e ci è rimasto.

Quella che è iniziata come la storia di una notte si è presto trasformata in tutta la mia esistenza. Non saprei dirvi come sia successo, e neanche perché, ho solo capito che non riuscivo più a fare a meno di lui.

Io non posso che consigliarvelo

 

  • Adorate le scene di forte passione e sesso senza freni ne inibizioni.
  • Siete attratte dagli uomini freddi ed anaffettivi che non meritano redenzione.
  • Avete la sindrome della crocerossina e desiderate lenire il cuore di una donna distrutta ma pronta alla vendetta.

Posso anche aver giurato che l’avrei amato e rispettato finché morte non ci avesse separato. Ma non posso mantenere quel giuramento. Com’è che dicono? C’è una linea sottile tra amore e odio. L’ho appena varcata.

Se anche voi avete risposto affermativamente a tutte a tutti questi SE, non posso che consigliarvi di leggere Amami fino alla fine in attesa del prossimo capitolo che mi auguro, arriverà dalla Newton molto presto.

A proposito della Newton vorrei fare i miei complimenti per la scelta della cover, molto molto carina ma mi aspettavo una maggiore attenzione all’editing.

I refusi che ho riscontrato sono stati diversi e da una casa editrice di un certo livello mi sarei aspettata una cura maggiore dei particolari.

Buona Lettura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *