A un respiro da te

A un respiro da te di Katie McGarry

A un respiro da te

Titolo: A un respiro da te

Serie: Stand alone, autoconclusivo

Autore: Katie McGarry

Genere: Young Adult

Tipo di finale: Chiuso

Narrazione:  prima persona, Pov alternati (Jesse & Scarlett)

Data di pubblicazione: 30 aprile 2020 ebook – 12 maggio 2020 cartaceo

Editore:   DeA Planeta Libri

Link per l’acquisto: https://amzn.to/3c8OwEo

Trama:

Un nuovo, indimenticabile romanzo di Katie McGarry.

Si dice che il destino sia già scritto, ma non è sempre così. Per decenni una tremenda maledizione ha perseguitato i Lachlin, facendo soffrire tutti coloro che li amavano. Succede anche a Jesse, che a diciassette anni rimane solo al mondo. Jesse ha una zazzera di capelli rossi, occhi profondissimi e un grande legame con la sua terra, la proprietà in cui è nato e vissuto per anni. Ma ha anche un enorme peso sul cuore: un vecchio litigio che l’ha allontanato da Scarlett, la sua migliore amica d’infanzia. E Scarlett ora è bella, ricca, felice, impossibile da avvicinare; Jesse può solo restare a guardarla da lontano.

Anche lei però ha un segreto. La sua perfezione nasconde qualcosa di pericoloso e oscuro che nessuno, da fuori, dovrebbe mai vedere. Sembra che Jesse e Scarlett possano solo essere spettatori delle proprie vite. Sembra che i loro destini siano già stati scritti. Eppure, saranno proprio l’amata terra di Jesse e la misteriosa perfezione di Scarlett a far incrociare nuovamente i loro sguardi. A far emergere i loro segreti. E a insegnare loro che, forse, il destino può anche essere cambiato.

Dopo il successo della serie Pushing the limits, Katie McGarry torna con una nuova storia d’amore toccante, piena di passione e mistero.
«Una bellissima, commovente riflessione sull’amore, la famiglia e l’autoaccettazione. Una storia che ferisce e guarisce al tempo stesso» – Booklist

 

Copia ARC inviata gratuitamente dalla CE  in cambio di una recensione onesta e sincera.

In occasione del Review Party organizzato da Chiara Buccoliero, è arrivata nel mio kindle, grazie alla Dea Planeta Libri, Katie McGarry con una nuova e bellissima pubblicazione dal titolo: A un respiro da te.

Vi è mai capitato di farvi leggere la mano o di farvi fare le carte, nella speranza, o forse nella paura, di conoscere il vostro destino?

“No. Io a queste cose non ci credo!” 

Mentre, molti di voi stanno pensando questo, mi voglio concedere la presunzione di dire che, secondo me, anche le persone più scettiche, nei momenti di maggiore difficoltà, possono aver cercato, magari leggendo un semplice oroscopo, la speranza proprio in ciò che hanno sempre definito, dicerie. E forse, talvolta, può essere capitato che, quelle stupide rivelazioni senza fondamento, si siano dimostrate in grado di innescare il principio di un inspiegabile cambiamento.

In A un respiro da te, accade qualcosa di simile: scaramanzia, magia, premonizioni, diventano le artefici di uno stravolgimento nella vita dei protagonisti.

Jesse Lachlin e Scarlett Copeland sono due liceali, vicini di casa ed ex amici d’infanzia. Il loro rapporto si era interrotto alcuni anni prima, senza una precisa spiegazione, facendo soffrire entrambi. Da quel momento “Trilli” e “Peter Pan” non si sono mai chiariti.

Adesso si odiano.

Scarlett è la “principessa di ghiaccio”. Altezzosa, ricca e snob.

Jesse è l’ultimo discendente dei Lachlin, una famiglia maledetta; lui è uno scapestrato, un irresponsabile, un tipo poco raccomandabile.

«Se non lasciamo la terra, siamo al sicuro e felici. Se ce ne andiamo, la terra ci rifiuta e perdiamo la sua protezione. È allora che la nostra vita va in pezzi. È allora che facciamo del male a chi amiamo. Una volta che ce ne andiamo, il maleficio si attiva e allora non c’è rimedio. Tornare indietro non serve a nulla. Per essere al sicuro, non devi andartene. Mai.»

In verità Jesse è molto altro. Ma nessuno lo conosce veramente. Lui sogna di entrare legalmente in possesso della terra che ama, dalla quale non si vuole allontanare e alla quale sente di appartenere, ma per farlo deve attenersi a delle disposizioni testamentarie di sua nonna.

«Jesse e la terra non erano semplicemente legati. Erano una cosa sola.»

Ma, in attesa di avere la sua proprietà terriera, si ritrova solo, senza liquidità, a vivere in una roulotte di fronte la lussuosa villa dei Copeland.

Scarlett, si è trasformata nella persona  che i suoi genitori vogliono che sia. Perfetta e obediente. Ma lei sta progettando di andare via, di diventare una logopedista e di lasciarsi tutto e tutti alle spalle.

Jesse e Scarlett, sono apparentemente distanti ma, come quando erano piccoli, anche adesso, sono accomunati da molte cose. Solo che non lo sanno. 

Entrambi, infatti, conoscono bene il significato di paura, violenza e sottomissione.

«Un tempo, io gli avevo voluto bene. Nel modo in cui può volere bene una bambina di sei anni. Proprio come una volta ne volevo a me stessa. Jesse era la libertà, mentre buona parte della mia vita era la prigionia. Era la risata nelle notti buie, il guerriero che scacciava i mostri sotto il mio letto… era il mio amico.»

Le loro giovani vite sono segnate dalla violenza e dalla sofferenza. Gli adulti che avrebbero dovuto prendersi cura di loro, non possono rappresentare un valido punto di riferimento. 

Per questi meravigliosi protagonisti, quando tutto sembra nero e difficile, la forza e la bellezza della natura, la possibilità di essere protetti dalle proprie radici e dagli spiriti dei propri cari, diventano strumenti per attuare un disegno superiore, apparentemente già stabilito, ma che, in verità, saranno loro stessi a delineare, attraverso le loro coraggiose scelte.

«“Trilli, questa terra è viva. La rete di radici sono le vene, nel punto in cui siamo noi c’è il cuore. Ha un battito, un ritmo, e noi ne siamo parte. È viva, sta respirando, ama. Ogni volta che la vita sfugge al mio controllo vengo qui, mi sdraio e ascolto la terra che respira con me.”»

A un respiro da te alterna, tra le sue pagine, incanto ed incantesimo. 

Incantevole è la capacità della natura di donare ai protagonisti tutto ciò che gli adulti non gli hanno saputo fornire: forza, conforto, vita e respiro. 

«Quando non riuscivo a respirare, la terra respirava per me.»

Inquietante, invece, è la percezione della possibile presenza di un maleficio, di un nefasto incantesimo, che manovra il destino e la vita di Jesse e Scarlett. E Katie McGarry vuole proprio indurre il lettore a crederci. 

Ma è soprannaturale e ultraterreno ciò che interviene nelle vite dei protagonisti? Oppure è solo l’amore che permette, a questi due ragazzi, di ritrovarsi e aiutarsi di fronte agli ostacoli del destino?

Da soli, sicuramente, si perderebbero. Ma, insieme, riusciranno ad arrivare alla meta?

Farlo non sarà per niente facile. Dovranno trovare il coraggio di sconfiggere i loro demoni, affrontare le loro paure e  aprire il cuore alla fiducia e all’amore.

Un romanzo che commuove, dona speranza e scalda il cuore. Mi sono innamorata di Jess e Scarlett, del loro coraggio ritrovato, della forza di sostenersi a vicenda nel difficile cammino di crescita che si trovano a percorrere. 

Semplicemente una storia sull’amore, quello puro e vero. Un sentimento magico che, nonostante sia sorto tra le macerie di due giovani cuori, distrutti dalla violenza domestica, permette la nascita di nuovi germogli. 

La fiducia e la speranza cresceranno dove erano rimaste solo rabbia e paura.

La speranza nel loro cuore, diventerà sempre più rigogliosa. Entrambi coltiveranno la speranza di diventare degli adulti capaci di rialzarsi dopo un fallimento, di non avere più paura ma soprattutto di amare ed essere amati. 

Jesse e Scarlett impareranno a fidarsi l’uno dell’altra, ma anche di quegli adulti che sono realmente meritevoli. 

Ho trovato fantastico il personaggio di Glory. Vorrei averla nella mia vita, vorrei per me le sue tisane e le sue rivelazioni da brivido.

A un respiro da te è una storia bellissima. Un intreccio tra realtà, destino e profezia, dove si trattano argomenti forti ma con estrema delicatezza e sensibilità.

L’autrice riesce a far percepire chiaramente il rapporto che i personaggi hanno con Madre Natura. Ed è tutto così intenso da coinvolgere pienamente, regalando brividi ed emozioni.

E, alla fine, ci chiederemo se siamo capaci di sentire il respiro della terra, se riusciamo a coglierne i segnali che ci lancia quando vuole avvisare di qualcosa.

Forse dovremmo imparare a non essere semplici spettatori del nostro destino e magari, un giorno, troveremo il coraggio di far cambiare traiettoria alle linee della nostra mano.

Che aspettate? Correte a leggere A un respiro da te! È un libro che deve essere letto. Rinunciarvi sarebbe un peccato, perché è veramente stupendo.

«“Il punto è che puoi scegliere di vedere i momenti difficili come fallimenti, oppure come una parentesi brutta in una bella giornata. Va bene avvilirsi per qualche istante, ma poi devi rialzarti e darti una scrollata. Se fai così, non fallirai mai.”»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *